Dal china al cobalto, la moda dell'estate 2013 vola nel blu

Milano, 12 giu. (LaPresse) - La donna d'estate è pronta a indossare disinvoltamente tutti i colori, anche i più eccentrici e fluo. Ma l'eleganza di questa stagione calda si traduce nelle sfumature della notte: il blu e le sue nuance, meglio se impreziosite da gemme e cristalli.

E' 're Giorgio' a portare in passerella la raffinata femminilità dell'indaco e del blu Cina, profondi come abissi marini, intensi e luminosi come galassie imperscrutabili. L'abito Armani è una costellazione celeste e la donna è proiettata tra le stelle. Una melodia di luci e riflessi si appoggia con grazia su sete, rasi e chiffon, tinti di blu. E' l'evocazione di una notte calda, profonda e sensuale.

Un must have estivo che non può mancare nel nostro armadio. Su sete scivolose e fluenti come da Paola Frani il blu è intriso di mistero, e viene mostrato in tutta la sua magnificenza in abiti da grand soirèe di Elie Saab e Monique Lhuillier.

Tuttavia diventa giocoso e audace sui cotoni con accostamenti cromatici tipo Moschino, che si appropria dei colore di stagione e lo converte in una sbarazzina sportività. Abiti corti e multicolore riportano oggi l'aria degli anni Sessanta. Nella forza del colore si genera lo spirito per affrontare la stagione calda in modo audace e sfacciato. Il blu scalda i grafismi e gli effetti ottici che affondano le radici nella pop art. Linee regolari, tagli precisi e puliti, la fantasia è riposta negli abbinamenti cromatici e nei grafismi.

Lo stile glam e sexy è la firma distintiva di Cavalli. Nella sua linea donna giovane non si lascia sfuggire le gradazioni più seducenti che offre il blu. Sfrutta la sfumatura cobalto per i decori liberty. I miniabiti sottolineano il sentimento giovanile delle collezione e il blu prezioso dà personalità alle vesti in seta.

Concessioni ai colori freddi nella primavera estate di Gianfranco Ferrè. Nel regno della sobrietà si staglia un blu vivace, brillante su un raso consistente e strutturato. E' un mini abito strapless, cortissimo come un asciugamano cinto intorno al corpo dal risultato ipersexy.

Il blu diventa classico accostato al bianco, come da Etro che lo spezza in vita, e si fa originale se unito agli altri colori dell'arcobaleno, come da Frankie Morello che propone una linea estiva ricca di energia come il suo leit motif del fulmine. Una vivacità che passa dall'uso del colore e da accostamenti inaspettati. Il blu è ricco, pieno, e si abbina al rosso e al rosa pallido, al dorato e al fucsia.

I grandi stilisti scavalcano regole desuete e antiquate. Creano effetti nuovi e nuovi usi. Il blu nella sua nuance più brillante, quasi elettrica, sprigiona vigore e si sposa con il nero. Una combinazione eccentrica e irruente. I due colori si intersecano in linee irregolari nella tunica Proenza Schouler.

E dato che la parola chiave della stagione estiva è colore, allora troveremo ovunque il colore del cielo: su vestiti, gioielli e scarpe. Perché il blu con la sua versatilità, si piega ad ogni effetto e uso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata