Corona potrà scontare il residuo della sua pena ai servizi sociali
La decisione arriva dal Gip Ambrogio Moccia

Fabrizio Corona continuerà a scontare la sua pena, che ammonta a circa 5 anni, in affidamento in prova ai servizi sociali. Lo ha spiegato l'avvocato Ivano Chiesa che difende l'ex re dei paparazzi con la collega Antonella Calcaterra. "Il gip Ambrogio Moccia - ha detto il legale - ha riconosciuto la continuazione per quanto riguarda i reati di estorsione, tentata estorsione e bancarotta". Escluso, invece,  dalla continuazione il reato di corruzione, scelta, questa, che fa aumentare la pena residua, precedentemente calcolata in 4 anni e 8 mesi, di alcuni mesi. "Anche se la pena sale un po' - ha detto l'avvocato Chiesa - rimane comunque sotto i 6 anni. In questo modo Fabrizio può rimanere fuori dal carcere e continuare il percorso di riabilitazione che ha intrapreso". "Corona è molto soddisfatto della decisione e decisamente sollevato - ha spiegato il suo legale - perché temeva di dover tornare in carcere".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata