Cecchi Gori si confessa: Adesso sto bene da solo
"Se io e Valeria Marini aspettavamo un bambino? E' vero, ma per rispetto è inutile approfondire"

"Qualche donna l'hanno avuta tutti. E' chiaro che vivendo nel mondo dello spettacolo le conosci.  Purtroppo il matrimonio con Rita Rusic non è finito bene, siamo stati 15 anni insieme. Adesso sto bene da solo, vivo da solo. Devo sempre pensare che ho un grande futuro, altrimenti non puoi vivere". Si è confessato nel salotto di 'Domenica Live' Vittorio Cecchi Gori, produttore cinematografico ed ex presidente della Fiorentina. "Valeria Marini - ha aggiunto - non la sento da tanto tempo, anche se siamo rimasti in buoni rapporti. Rispetto quello che pensa e, fra l'altro, sono passati tanti anni. Se aspettavamo un bambino? E' vero, ma nel rispetto di Valeria è inutile approfondire. Purtroppo, non è nato. Sono molto fatalista, credo al destino delle cose e le cose importanti le devi rispettare. Lei è stata anche sfortunata, perché mi è venuta a prendere in un momento cruciale. Ma bisognerebbe parlare anche delle cose belle che abbiamo fatto insieme". Poi, pensando ai suoi trascorsi in cella con l'accusa di bancarotta fraudolenta, Cecchi Gori ha raccontato: "Sono stato 25 giorni in carcere, adesso non me lo ricordo più. Certo, lì per lì una persona normale è evidente che ne risenta. Ora la vedo come una cosa lontana".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata