Carla Bruni si confessa: "Andare via dall'Eliseo? Un sollievo"
Vede anche di buon occhio che Sarkozy abbia lasciato la politica

La cantante e modella Carla Bruni Sarkozy, ex first lady francese ha detto che è stato un'onore vivere all'Eliseo come moglie del presidente Nicolas Sarkozy, ma questo non toglie che abbia vissuto come un sollievo traslocare dal palazzo presidenziale.

"E' stato un onore abitare lì e tuttavia, un sollievo di lasciare" l'Eliseo, ha dichiarato al Bruni in un'intesvista a 'Vanity Fair', da quanto riportano oggi i media francesi.

Bruni vede anche di buon occhio il fatto che il presidente conservatore, sconfitto nelle elezioni del 2012 dal socialista François Hollande, abbia lasciato la politica. "Sono contento che il mio uomo sia venuto fuori da questa guerra, questa battaglia così brutale", ha rivelato la cantante, che pubblicherà il suo nuovo album, 'French Touch' il prossimo ottobre.

Bruni ha sposato Sarkozy nel 2008 e la coppia una figlia di cinque anni, Giulia. L'ex premiere dame ha sottolineato che andare via dall'Eliseo "non è stato più difficile lasciare un bel museo", anche se le piaceva la solennità dell'edificio, costruito tra il 1718 e il 1722 in una delle zone più esclusive di Parigi.

"La bellezza dei palazzi della Repubblica onora il nostro patrimonio. Io sono mediterranea. Mi piacciono i palazzi siciliani, le modanature, gli specchi, i tappeti, i pavimenti in parquet", ha aggiunto nell'intervista a 'Vanity Fair'.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata