Amber Heard dopo le accuse dell'ex marito Johnny Depp: "Uomini, io vi sfido"
Amber Heard dopo le accuse dell'ex marito Johnny Depp: "Uomini, io vi sfido"

L'attrice racconta a Grazia le sue battaglie per sconfiggere la disparità di genere, gli squilibri della società e la violenza sulle donne

Amber Heard, 33 anni, affronta il mondo a testa alta e racconta a Grazia, il settimanale diretto da Silvia Grilli, le sue battaglie. Dopo la nuova tempesta legale e mediatica con l’ex marito Johnny Depp, l’attrice si batte a favore dei diritti per le donne: "Uomini, io vi sfido".

Dalle parole dell’attrice emerge la voglia di sconfiggere la disparità di genere, gli squilibri della società, la violenza sulle donne. Attivista per i diritti gay, è stata una delle prime celeb a dichiararsi bisessuale rivelando il suo legame con la fotografa Tasya van Ree: "Era la cosa giusta da fare. Ho uno spirito fieramente indipendente, non ho mai voluto perdere la libertà per cui ho lottato tanto".

Amber parla a Grazia di rivoluzione: "Il cambiamento in atto nella società ha profonde implicazioni culturali e avrà un grande effetto sulle prossime generazioni. Io non mi accontento di come vanno le cose e mi batto perché cambino. Sono sempre stata convinta che il sistema vada analizzato, poi sfidato. Con ogni mezzo, in qualunque occasione".

La sua rivoluzione quest’anno sarà quella di passare da attrice a regista: "Conto di passare dietro la cinepresa - confessa -. Dirigere un film significa per me rompere le barriere che gli altri vorrebbero impormi di non superare".

I ruoli femminili da protagonista sono pochi: "Non è soltanto necessario che aumentino. C’è bisogno di smantellare i tanti stereotipi con cui vengono ancora descritti i personaggi femminili - spiega l’attrice -. Dobbiamo rompere il sistema e diventare parte attiva della trasformazione. Dobbiamo pretendere non solo più personaggi di rilievo ma anche una maggiore qualità delle storie che, grazie a noi, vengono portate sullo schermo".

Nel film Aquaman interpreta la principessa Mera: "Mi è piaciuto che fosse un personaggio anticonvenzionale. Non è la classica damigella in pericolo ma la sua partner alla pari e soprattutto non vuole essere salvata".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata