Durante la loro visita di tre giorni a New York, Harry e Meghan avrebbero filmato ogni singolo momento per un documentario Netflix

harry, meghan

Harry e Meghan

Per la loro visita a New York, la prima uscita pubblica della coppia dopo la nascita della piccola Lilibet Diana, il principe Harry e Meghan Markle hanno deciso di filmare e registrare tutto.

È quanto svelato da Page Six, che ha anche precisato come le immagini entreranno a far parte di un documentario di Netflix sulle loro vite.

Un’operazione che si sarebbe dovuta svolgere nella massima segretezza ma che, invece, pare sia sfuggita di mano a causa della presenza costante di un operatore video e del fotografo personale, Matt Sayles, che durante i tre giorni della coppia non si sarebbero mai allontanati dalla coppia. 

Harry e Meghan e gli indizi “lasciati in giro”

Altri piccoli indizi hanno poi confermato la teoria lanciata da Page Six. Harry ha lasciato intravedere un piccolo microfono durante la visita con la moglie ad un ristorante di cibo soul di Harlem: il principe aveva un filo intorno al collo, che è poi fuoriuscito anche dalla tasca dei pantaloni.

E ancora, la scelta di Meghan di indossare cappotti e giacche pesanti nonostante il clima a New York sia a malapena autunnale: uno stratagemma dettato dalla necessità di nascondere un microfono.

La coppia reale, dunque, starebbe tentando in tutti i modi di ottenere immagini d’impatto per il documentario in preparazione per Netflix: il progetto da circa 130 milioni di euro era stato stipulato con la piattaforma streaming nel settembre 2020.

Un documentario che, sebbene secretato in ogni dettaglio, rischia di divenire una nuova spina nel fianco per la famiglia reale, dopo i precedenti dell’intervista rilasciata dai due a Oprah Wnfrey e le accuse di Harry nel documentario di Apple Tv “The me you can’t see”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata