Will Smith e Jada Pinkett hanno vissuto momenti difficili ma la terapia di coppia e la fiduzia reciproca hanno fortificato il loro rapporto

will-smith, jada-pinkett

Will Smith e Jada Pinkett

Will Smith e Jada Pinkett, sposati dal 1997, sono una delle pochissime coppie dello star system ancora unite. Nonostante alcuni momenti di smarrimento, che si sono mai nascosti, i due nel corso degli anni sono riusciti a fortificare il loro rapporto.

A parlarne apertamente è stato lo stesso Will Smith a GQ, che ha voluto dedicargli il numero di novembre per l’uscita dell’autobiografia dal titolo “Will”. “Jada non ha mai creduto nel matrimonio convenzionale…” ha spiegato l’attore. “Aveva membri della famiglia che avevano una relazione non convenzionale. Quindi è cresciuta in un modo molto diverso da come sono cresciuto io”.

“Ci sono state discussioni infinite e significative su cosa sia la perfezione in una coppia…” ha proseguito Will. “E, per gran parte della nostra relazione, la monogamia è stata ciò che abbiamo scelto, non pensando però alla monogamia come alla perfezione”.

Will Smith e Jada Pinkett: “Libertà e sostegno incondizionato”

Poi una precisazione: “Non suggerisco a nessuno la nostra strada. Ma le esperienze di libertà che ci siamo dati l’un l’altro e il sostegno incondizionato, per me, sono la più alta definizione di amore. Abbiamo fatto tutto il possibile per allontanarci l’uno dall’altro” ha concluso. “Solo per realizzare che non è possibile”.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata