L’occasione è stato l’incontro organizzato dalla LTA con la Duchessa di Cambridge i tennisti britannici, protagonisti di grandi imprese in questa annata

Kate Middleton ha impugnato la racchetta ed è scesa in campo con i grandi campioni del tennis britannico che hanno trionfato agli ultimi Us Open. L’occasione è stato l’incontro della duchessa di Cambridge con i tennisti britannici protagonisti di grandi imprese in questa annata.

Kate, patrona della Lawn Tennis Association, che ha organizzato l’evento, ha festeggiato i giocatori inglesi a cominciare dalla diciottenne Emma Raducanu, la ragazza dei record, entrata nella storia vincendo il titolo del singolare femminile agli ultimi US Open. Kate Middleton è anche scesa in campo con la giovane Emma, giocando con lei in doppio.

La Duchessa di Cambridge ha, poi, incontrato Gordon Reid e Alfie Hewett, che hanno vinto il doppio maschile in carrozzina a Flushing Meadow, diventando la prima squadra in assoluto a vincere tutti e quattro gli eventi del Grande Slam in sedia a rotelle nella stessa stagione e nello stesso anno. Presente, infine anche Joe Salisbury che ha vinto il titolo nel doppio maschile con l’americano Rajeev Ram, sempre agli US Open.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Duke and Duchess of Cambridge (@dukeandduchessofcambridge)

Kate Middleton incontra le giovani promesse del tennis britannico

Presso il National Tennis Center di Roehampton, Kate Middleton ha preso parte al LTA Youth Programme e ha avuto modo non solo di parlare con i campioni britannici e di giocare con loro, ma anche di chiacchierare con tanti giovani che si stanno avvicinando al tennis.

La duchessa di Cambridge è nota per la sua passione per questo sport. Oltre ad essere patrona dell’LTA, l’ente governativo nazionale per il tennis in Gran Bretagna, è anche patrona dell’All England Lawn Tennis e Croquet Club ed è sempre presente a Wimbledon.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Duke and Duchess of Cambridge (@dukeandduchessofcambridge)

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata