Il prestigioso premio televisivo americano va alla serie dell’attore Stanley Tucci sul cibo e sui posti più belli d’Italia

harry-e-meghan

Harry e Meghan, Instagram

C’è lo zampino dell’Italia nella sconfitta di Meghan Markle e del principe Harry agli Emmy Awards. L’esplosiva intervista che i Duchi di Sussex avevano rilasciato a Oprah Winfrey lo scorso 7 marzo era stata candidata ai  premi americani per la televisione nella categoria delle serie di saggistica ma ha clamorosamente perso contro lo show gastronomico di Stanley Tucci “Searching For Italy”.

Il programma, prodotto dalla CNN, è composto da sei episodi e l’attore viaggia per l’Italia, esplorando i piatti tradizionali e svelando i segreti della penisola. Il faccia a faccia dei Duchi di Sussex con la conduttrice e amica causò un vero e proprio terremoto.

Harry e Meghan e le accuse alla Royal Family

L’ex attrice accusò la Royal Family di razzismo svelando che un membro della famiglia aveva espresso preoccupazione per quanto sarebbe stato scuro il colore della pelle del nascituro Archie e che, per questo, non avrebbe avuto il titolo di “Principe”.

Aggiunse altresì di aver sofferto per lo stress e di non essere stata ascoltata e aiutata quando chiese supporto per i pensieri suicidi mentre era incinta del primogenito. Anche Harry non risparmiò confessioni scottanti sul padre Carlo e sul fratello William, “imprigionati in un ruolo”.

Il 4 giugno scorso Harry e Meghan hanno dato il benvenuto alla loro seconda figlia Lilibeth Diana e si sono presi un periodo di pausa dal lavoro. Forse per questo non hanno partecipato alla cerimonia di domenica che precede il 73esimo spettacolo principale dei Primetime Emmy Awards in programma il prossimo 19 settembre.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Oprah (@oprah)

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata