Le condizioni di Charlène di Monaco sono in costante miglioramento. E Alberto ne approfitta per un viaggio di Stato

charlene-wittstock

Charlène Wittstock

Il peggio sembrerebbe essere passato. Dopo il collasso avvenuto nella notte di mercoledì e l’immediato ricovero d’urgenza in una clinica in Sudafrica, Charlène Wittstock starebbe molto meglio.

Charlène Wittstock, condizioni rassicuranti

La principessa è stata infatti dimessa il giorno successivo perché il suo quadro clinico appare al momento stabile: le sue condizioni non sono preoccupanti, sebbene sia costantemente sotto controllo, ha reso noto il team medico.

Una notizia confermata anche dal Palazzo con un comunicato ufficiale. Rassicurazioni che hanno così permesso ad Alberto di Monaco di riprendere i suoi impegni e compiere il primo viaggio ufficiale all’estero dopo la malattia della consorte.

Il Principe Alberto vola in Irlanda con i gemelli 

E così il Principe è volato in Irlanda insieme ai piccoli Jacques e Gabriella, che tra pochi giorni ricominceranno le lezioni ma, purtroppo, senza la loro mamma: anche se le condizioni della principessa sono stabili, i medici hanno fatto sapere che non può ancora intraprendere il lungo volo che la riporterebbe a Montecarlo.

Il Principe, accolto dalla regista Linda Doyle, ne ha approfittato per visitare il Trinity College, affermando: “È un grande piacere per me seguire le orme di mia madre, che nutriva un profondo affetto per questa terra”. Il viaggio del Principe celebra il sessantesimo anniversario della visita dei suoi genitori sull’isola, Ranieri e Grace Kelly (che era di origini irlandesi). Subito dopo il reale ha donato alla biblioteca dell’istituto un milione di euro a sostegno dei lavori di restauro.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da @hshprincealbertii

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da @hshprincealbertii

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da @hshprincealbertii

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da @hshprincealbertii

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata