Conosce Alessandro, che le è stato da subito vicino dopo l'incidente, dalle scuole medie

ambra-sabatini

Paralimpiadi Tokyo 2020, record mondiale e storica tripletta azzurra nei 100 metri femminile

La parabola di Ambra Sabatini è di quelle da togliere il fiato. Due anni fa era in terapia intensiva dopo un incidente, con una prognosi complicata e i medici che hanno tentato in tutti i modi, ma non sono riusciti a salvarle la gamba sinistra. Da lì, da quel letto di ospedale, da quei 17 anni e da quella che chiunque avrebbe visto come un’ingiustizia, è iniziata una parabola radiosa, che ha portato Ambra a risplendere nel cielo di Tokyo con una straordinaria medaglia d’oro sui cento metri piani alle Paralimpiadi 2020.

ambra-sabatini-instagram

Ambra Sabatini @Instagram stories

Un’emozione che ha conquistato tutti, con il web e i social che l’hanno sommersa di elogi e complimenti.

A completare la gioia di Ambra, ora diciannovenne, anche l’argento e il bronzo delle compagne Martina Caironi e Monica Contrafatto, ma soprattutto la vicinanza del fidanzato, che non le ha mai fatto mancare il suo appoggio.

Ambra Sabatini e Alessandro, un amore solido come una roccia

Alessandro Galatolo, questo il nome del fidanzato, coetaneo di Ambra, le è stato vicino fin da subito, da quando lei si trovava in un letto di ospedale e l’ha supportata nell’atletica. Anche Alessandro, di Porto Ercole come la fidanzata, pratica atletica leggera e conosce Ambra dalle medie: erano solo amici, ma dopo l’incidente ha chiesto ai genitori di portarlo all’Ospedale Careggi di Firenze per andare a trovare la sua amica.

Da allora sono inseparabili, da circa un anno fidanzati ufficialmente (come si vede dal profilo instagram della medaglia d’oro) e anche se Alessandro non era presente a Tokyo, non ha fatto mancare l’appoggio quotidiano alla sua “roccia”. “Ambra è una roccia – ha detto Alessandro a La Nazione – Dopo l’incidente già parlava di tornare a correre, di Olimpiadi. Ha compiuto un percorso perfetto”. Ora devono solo attendere di riabbracciarsi.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Ambra Sabatini (@ambrasabatini__)

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata