La prima karateka azzurra a vincere una medaglia al debutto del Karate nelle Olimpiadi ora pensa al matrimonio e all'estate

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Viviana Bottaro è la ragazza delle prime volte. Genovese, 33 anni, è stata la prima karateka azzurra a qualificarsi alle Olimpiadi di Tokyo 2020 ed è la prima a vincere una medaglia al debutto del karate nelle Olimpiadi. Viviana ha infatti conquistato uno storico bronzo nel “Kata” femminile individuale, una disciplina che l’ha accompagnata fin da bambina.

Viviana, infatti, si è avvicinata per la prima volta al tatami a sei anni insieme alla sorella Valeria. “È stato un colpo di fortuna, c’è una palestra di karate vicino casa e facevano kata, mi sono appassionata subito. Il mio cuore era per il kata, ho iniziato a sei anni e non ho più smesso”, ha raccontato. E la stoffa della campionessa si è vista da subito, da quando Viviana ha compreso come rimettere in riga anche gli avversari maschi, spesso battendoli. Poi i successi e i titoli, ma anche l’amore.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

viviana-bottaro

Viviana Bottaro, Instagram

Viviana Bottaro, dopo la medaglia arriva l’annuncio: “Ora mi sposo”

Proprio sul tatami, infatti, Viviana Bottaro ha conosciuto il fidanzato Nello Maestri, ex atleta, campione europeo di “Kumite” nel 2015, attualmente allenatore. “Sono entrata nella storia? Me lo ripetono in tanti. Era un appuntamento per noi unico, era da una vita che il karate inseguiva i cinque cerchi ed è andata molto bene”, ha detto ancora l’azzurra, che però rimane con i piedi per terra.

E sull’immediato futuro ha annunciato: “Il mese prossimo mi sposo! È un buon obiettivo e non sto pensando al futuro. È stato un anno tosto, mi voglio godere una meritata vacanza e godermi la vita”.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata