L'attore è pronto per il lavoro dopo l’ictus che l’ha colpito nella notte tra il 10 e l’11 giugno 2019 e da cui si è ripreso

Alain Delon non vede l’ora di tornare sul set. L’attore lo ha confessato in un’intervista esclusiva concessa al settimanale ‘Oggi’. A oltre due anni dall’ictus che l’ha colpito nella notte tra il 10 e l’11 giugno 2019 e da cui si è ripreso, Alain è pronto per tornare al lavoro.
 
Alain Delon

Alain Delon


“Voglio fare il mio ultimo film. Dovrà essere un film eccezionale. Dopo potrò anche andarmene, non avrò nient’altro da fare”, ha raccontato la star.

Alain Delon torna in forma

Alain ha anche affrontato il tema della morte. “Attorno a me ci sono 35 cani, sepolti dappertutto. Sogno di riposare in mezzo a loro… Se andrò in Paradiso o all’Inferno? Penso che finirò nel mezzo. Con possibilità di promozione, mica sono idioti, lassù”, ha confessato.
 
Poi ha parlato anche della scomparsa della sua ex moglie: “Nathalie è stata l’unica Madame Delon, l’unica donna che ho sposato in vita mia. La nostra è stata una grande passione e mi ha dato un figlio fantastico, Anthony… Sono assolutamente favorevole all’eutanasia, trovo che sia la cosa più logica e naturale, da una certa età in poi abbiamo il diritto di scegliere per noi stessi. Sapevo che Nathalie aveva preso una decisione. Le ho detto che aveva ragione, non ha senso restare quando non c’è più nulla da fare. Ma anche che ero triste di saperla andare via”.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata