La regina del nuoto chiude come voleva la sua quinta Olimpiade, e appena uscita dalla vasca parla anche della sua vita privata

federica-pellegrini

Federica Pellegrini

“Ho tantissime cose da fare adesso”. Federica Pellegrini ha nuotato con il sorriso la sua ultima finale olimpica dei 200 stile libero, la sua gara. La Divina saluta così il nuoto, pronta a nuove sfide, fuori vasca. E adesso, dopo anni, torna a parlare della sua vita privata, ufficializzando per la prima volta quella voce che si rincorreva da tempo, la relazione con Matteo Giunta.

“Se non ci fosse stato Matteo probabilmente avrei smesso qualche anno fa”, ha detto ai microfoni Rai la campionessa azzurra, parlando del suo allenatore Giunta. “Matteo è stato un grandissimo allenatore ed un compagno di vita speciale, spero lo sarà anche in futuro”, ha detto ancora Federica Pellegrini ai microfoni Rai, e ha poi precisato: “La priorità era tenere l’immagine dell’allenatore e dell’atleta separati e siamo stati bravi molto in questo. È stata una persona fondamentale, una delle più importanti in questo percorso sia umano che sportivo”.

Federica Pellegrini, a Tokyo ultima finale olimpica: “Ho nuotato con il sorriso”

A Tokyo Federica Pellegrini, 33 anni il prossimo 5 agosto, ha centrato il suo obiettivo: la finale nei 200 stile libero ai Giochi Olimpici, la sua quinta finale consecutiva, dopo Atene 2004, Pechino 2008, Londra 2012, Rio 2016, prima volta nella storia del nuoto femminile a livello individuale. E il settimo posto finale conta poco, perché l’obiettivo era un altro: “Mentre nuotavo, anche se non si vedeva, avevo il sorriso. Quando ho toccato ho detto: bene adesso è finito tutto. Lascio una squadra che non è mai stata così forte. Da giovane dicevo che a 24 anni avrei smesso, poi a 28, invece ne sono passati altre cinque…”.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Federica Pellegrini (@kikkafede88)

Federica Pellegrini saluta il nuoto: “Tanti progetti”

Adesso, ha concluso la campionessa azzurra, i progetti sono altri: “Prima di tutto voglio tornare a casa visto che mi stanno aspettando tutti, festeggiare il mio compleanno perché 33 anni è un’età importante, poi c’è il voto per gli atleti per il Cio, a settembre, e l’International Swimming League a Napoli”, quando Federica si ritirerà ufficialmente dalle gare. E non solo, la nuotatrice ha annunciato: “Uscirà un docufilm, ho in progetto un libro, e poi ci sono le registrazioni di Italia’s got talent”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata