L’attrice ha ottenuto che il giudice, che aveva emesso la sentenza a favore dell’attore, fosse rimosso

Un nuovo punto a favore di Angelina Jolie nella sua battaglia legale contro Brad Pitt, per la custodia dei figli. L’attrice ha ottenuto la rimozione del giudice che, nel maggio scorso, aveva concesso l’affidamento congiunto dei figli a Pitt. Un tribunale della California ha accolto l’appello dell’attrice per rimuovere il giudice, John Ouderkirk, dal caso.

angelina-jolie

Angelina Jolie

Angelina aveva chiesto al giudice l’affidamento esclusivo dei cinque figli minorenni, specificando che a Brad Pitt fosse garantito di vederli solo sotto supervisione. Brad e Angelina hanno in tutto sei figli insieme: Pax e Zahara, adottati, e i figli biologici Shiloh e le gemelle Knox e Vivienne. L’unico figlio maggiorenne, e quindi non oggetto del procedimento, Maddox, 19 anni, avrebbe manifestato l’intenzione di non portare più il cognome del padre.  Gli attori portano avanti la battaglia in tribunale per la custodia dei figli da quando Angelina Jolie ha chiesto il divorzio nel 2016.

Angelina Jolie sottolinea i rapporti tra il giudice e gli avvocati di Pitt

Secondo la corte d’appello della California, il giudice Ouderkirk non avrebbe rivelato i suoi “rapporti d’affari” con gli avvocati di Pitt, e questo aspetto rappresenterebbe una “violazione etica” che potrebbe mettere in dubbio “la capacità del giudice di essere imparziale”.  La battaglia legale tra Jolie e Pitt, dunque, va avanti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata