Tommaso Zorzi, per ricordare Raffaella Carrà, ha postato un video che è stato duramente criticato da Selvaggia Lucarelli

Un video su Raffaella Carrà ha fatto scoppiare la bufera fra Tommaso Zorzi e Selvaggia Lucarelli. La giornalista ha pubblicamente attaccato l’opinionista dopo che aveva postato una clip in lacrime ricordando l’artista recentemente scomparsa.
 
Tommaso Zorzi ama da sempre la Carrà, così nelle sue storie di Instagram ha parlato, commuovendosi visibilmente, di quanto sia difficile accettare la morte della più grande icona televisiva italiana, una persona di cui invece il mondo aveva ancora tanto bisogno.
 
Tommaso Zorzi

Tommaso Zorzi


Una di queste storie non è piaciuta a Selvaggia Lucarelli, che ha commentato: “Con quello che si fa il video selfie mentre gli viene l’occhio umido per la Carrà oggi ho visto tutto”.
 

Tommaso Zorzi senza freni

 
Anche Tommaso, come Selvaggia, è conosciuto per il suo carattere pungente e la risposta sempre pronta. Così l’influencer ha replicato a Lucarelli: “Cara Selvaggia, anzitutto se parli di me pubblicamente abbi quantomeno la creanza di farlo in maniera chiara. Ma mi rendo conto che per una che nel torbido ci sguazza questa richiesta sia utopistica. Il tuo ruolo da giornalista non ti legittima a sentenziare come io decida di esternare o meno le mie emozioni. Specialmente quando lo faccio nel pieno rispetto della persona che era. Ho sempre esternato pubblicamente cosa rappresentasse per la Carrà e ho ritenuto fosse di mio gusto questo ultimo personalissimo saluto”.
 
Tommaso Zorzi ha proseguito: “La tua spasmodica voglia di perpretare il tuo percorso sempre polemico come se fosse il Verbo ha francamente rotto. E dato che non mi segui nemmeno sui social non capisco il fastidio che ti possa aver creato una mia storia”.
 
Lucarelli, continuando a non nominare Zorzi, ha ritagliato una parte del suo messaggio evidenziando l’errore del verbo “perpetrare”: “Qualcuno con la terza media gli spieghi il significato del verbo perpetrare. Nel leggerlo mi è venuto da piangere, ma non farò un video con le copiose lacrime che mi scendono”.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata