Lo ha rivelato la stessa regista, svelando alcuni dettagli su quello che sarà un “lungometraggio personale”

francesca-comencini

Francesca Comencini

Un film per omaggiare il padre, maestro del cinema italiano, Luigi Comencini. Lo realizzerà Francesca Comencini, secondo quanto riporta in esclusiva il magazine “Variety”. Un lungometraggio molto “personale” per rendere omaggio a un grande autore del cinema italiano, regista di classici come “Pane Amore e Fantasia” con Gina Lollobrigida e Vittorio De Sica,“Tutti a Casa”, “Marcellino Pane e Vino”. A produrre la pellicola sarà Kavac Film di Marco Bellocchio e Simone Gattoni.

Francesca Comencini: “Omaggio al suo modo di fare cinema”

“Prima la vita, poi il cinema”, è il titolo provvisorio del film come spiegato dalla stessa Francesca Comencini al giornale americano. “Dopo tanti anni passati a fare lo stesso lavoro di mio padre e a cercare di essere diversa da lui, ho voluto raccontare quanto gli devo per tutto quello che sono: volevo rendere omaggio a mio padre, al suo modo di fare cinema”, ha detto ancora la regista.

“Voglio rendere omaggio al suo modo di essere, all’importanza che il suo lavoro e il suo impegno hanno avuto per il nostro cinema”, ha detto ancora Francesca, e “All’importanza che la sua persona ha avuto per me. Forse, mi sono detta, forse ora sono abbastanza grande e ne sono capace. Forse ora sarò in grado di raccontare questa storia”.

Francesca Comencini dirige film dal 1984, quando debuttò alla Mostra di Venezia con “Pianoforte”. Ha diretto, tra gli altri, “Carlo Giuliani, ragazzo” (2002), “Mi piace lavorare (Mobbing)” (2004), “A casa nostra” e realizzato quindici episodi di “Gomorra – La serie”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata