Barbara D'Urso ha raccontato in tribunale, a Roma, di essere perseguitata da un uomo, di avere paura e di aver dovuto assumere un bodyguard

Barbara D’Urso ha paura. È stata lei stessa ad ammetterlo: da 4 anni c’è uno stalker che la perseguita. La storica conduttrice Mediaset ha raccontato il suo dramma in tribunale, a Roma, dove ha trascinato il suo persecutore.
 
“Ho paura, ho dovuto assumere un bodyguard”, ha detto. Un uomo, dopo aver fatto un paio di comparsate in Tv in un suo programma, ha iniziato prima a raccontare di essere il suo figlio adottivo, poi a seguirla ovunque, a mandarle frasi d’amore alternate a minacce di morte. L’ultima:“Ti taglio la testa”.
 
Barbara D'Urso

Barbara D’Urso sul red carpet


Barbara D’Urso ha proseguito: “Non nego di aver paura. Nemmeno dopo la denuncia e l’avvio del processo si è calmato. Anzi, il mio persecutore ha alzato livello e intensità delle minacce. Sono stata costretta ad assumere un bodyguard. Anche di recente è stato visto sotto casa mia. Ha ripreso a bersagliare sui social amici e parenti e a presidiare gli studi televisivi presentandosi come mio figlio, adottivo, come specifica ogni volta”.

La denuncia di Barbara D’Urso

Lo stalker si chiama Salvatore Fiorello, sul social conosciuto come Baci Solari, aspirante showman siciliano. “Mi ha cominciato ad assillare dal dicembre del 2017, a qualche anno dalla sua comparsata in Tv in veste di concorrente. Ha cominciato ad avvicinarmi ripetendomi questa assurdità: ‘Sono tuo figlio adottivo, non respingermi’. Io non ho un ricordo preciso di quest’uomo, dai miei studi sono passate migliaia di persone”, ha proseguito Barbara D’Urso.
 
La situazione è presto sfuggita di mano: “Le sue persecuzioni sono allargate alla mia famiglia, ai miei amici. Sono andate avanti alzando sempre più l’ asticella delle minacce. Chiama i miei familiari, tartassa gli studi televisivi, si presenta come mio figlio adottivo per sperare in un ingresso” ha detto ancora Barbara.
 
Il giudice Valerio de Gioia, dopo la testimonianza della presentatrice, ha disposto per l’imputato una perizia psichiatrica. Ma Barbara D’Urso continua ad avere paura.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata