L'attore si divide fra le registrazioni di X Factor e le riprese di Summertime

Per Ludovico Tersigni la nuova stagione televisiva si annuncia piena di bellissime novità. L’attore è il nuovo conduttore diX Factor, dove è destinato a sostituire Alessandro Cattelan, ma si prepara anche per le riprese per la terza stagione di ‘Summertime’, al debutto con la seconda stagione dal 3 giugno su Netflix. “Questa estate ‘lavorerò un pochino’, scherza Tersigni. “Mi preparo dormendo tanto, come gli orsi polari. A parte le battute, sono davvero contento di questo momento, è molto faticoso e impegnativo, ma penso possa tirare fuori il meglio di me, voglio cercare di viverlo al cento per cento, poi si vedrà”.
 
Ludovico-Tersigni

L’attore Ludovico Tersigni


In ‘Summertime’, l’attore classe 1995 torna nei panni del giovane pilota di moto Alessandro, che ha ritrovato la voglia di competere e vincere a fianco della nuova compagna, anche lei pilota, Lola (Amparo Pinero Guirao). Restano però ancora forti i sentimenti che lo legano a Summer (Coco Rebecca Edogamhe), alle prese come il resto degli amici con l’ingresso nel mondo adulto. Nel cast, fra gli altri, anche Andrea Lattanzi (Dario), Amanda Campana (Sofia), Giovanni Maini (Edo), Thony (Isabella), Alberto Boubakar Malanchino (Antony) Alicia Ann Edogamhe (Blue) e, tra le new entry, Lucrezia Guidone, nei panni di Rita, donna indipendente e madre che affascina Dario.

Ludovico Tersigni non si ferma più

“La crescita dei nostri personaggi corrisponde alla nostra come attori”, spiega Ludovico Tersigni. “Mi era già successo in ‘Skam Italia’ che un personaggio maturasse durante la storia. Alessandro qui lo ritroviamo più sicuro, anche in pista, rispetto alla prima stagione. Il suo rapporto con Summer diventa una ricerca, Alessandro cerca di capire se sia veramente innamorato, si indaga, una ricerca che fa parte di tutti i progetti di crescita”.
 
Ludovico-Tersigni

Ludovico Tersigni


Ugualmente esaltante per l’attore è il via all’esperienza di ‘X Factor’: “Ho avuto la fortuna di assistere ai primi casting e ho incontrato musicisti eccezionali. È una nuova vita, la musica fa rinascere chi la fa e chi la ascolta. Non sono il primo a dirlo ma sono ambasciatore di quest’idea. Non vedo l’ora di iniziare”, aggiunge. Per Tersigni debuttare come conduttore “è una nuova sfida, devo viverla bene, sennò sarebbe stato meglio non provarci. È una grandissima occasione di crescita, un modo per imparare cose nuove ma anche per riconoscermi in cose che forse stavo cercando. Un professionista come Alessandro Cattelan, che fa questo mestiere da 20 anni, mi ha potuto insegnare quello che io devo ancora imparare”, sottolinea. “È il primo anno di un’avventura che spero sia molto più lunga. Io ho sempre cercato di mantenere dentro di me il ragazzo bambino, me se devo crescere, sono pronto”.
 
Per Tersigni il legame con la musica è molto forte: “Il mio papà suonava la chitarra e faceva anche serate con amici a Nettuno, mi ha spesso chiesto di imparare a suonarla ma io non subivo il fascino di quello strumento. Poi a 17 anni ho capito che opportunità fosse. Ho preso lezioni, e da lì ho iniziato a suonare anche la chitarra e un po’ il basso. Faccio anche delle mie produzioni e pubblico dei pezzi su Soundcloud, la mia pagina si chiama Voci di Babilonia”, ha concluso.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata