La vedova di Kobe Bryant, stella del basket, torna a vivere dopo aver perso il marito e la piccola Gianna

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Vanessa Bryant 🦋 (@vanessabryant)

È rimasta vedova il 26 gennaio 2020, quando suo marito Kobe e la figlia Gianna (13 anni), sono scomparsi in seguito a un gravissimo incidente in elicottero. Adesso Vanessa Bryant torna pian piano a vivere, sorretta dall’amore delle altre due figlie: Capri e Bianca. La moglie della sfortunata star del basket Nba ha condiviso una serie di scatti sulla sua pagina Instagram, nei quali appare finalmente spensierata con le sue due piccole.

 
Vanessa Bryant

Vanessa Bryant con la sua famiglia


Mamma e figlie sono andate nel parco naturale di SeaWorld, in California, e lì hanno vissuto momenti felici e rilassanti passeggiando fra i viali e ammirando gli animali. In un video Bianca si avvicina anche a un delfino, accompagnata da uno degli addestratori. In un altro le bambine si divertono a offrire cibo ai pesciolini, fra smorfie e tante risate.

Vanessa Bryant, mamma serena

Insomma, dopo tanta sofferenza per la famiglia Bryant è ora di tornare a vivere, come dimostrano anche le foto che immortalano l’allegra comitiva sulle montagne russe. Ma certamente Vanessa non può dimenticare il grande amore della sua vita e la piccola Gigi, morta insieme al suo papà nel terribile schianto. Solo qualche giorno fa Vanessa Bryant aveva onorato la carriera di suo marito Kobe, in occasione dell’inserimento del suo nome nella Hall of Fame.

Vanessa Bryant: “Ti amo e ti amerò per sempre, Kobe Bryant”

Congratulazioni amore mio, tutto il tuo duro lavoro e i tuoi sacrifici sono stati ripagati. Ora sei nella Hall of Fame. Sei un vero campione. Non sei solo un Mvp (Most Valuable Player, il riconoscimento assegnato al miglior atleta), sei uno dei più grandi di tutti i tempi. Sono così orgogliosa di te. Ti amo e ti amerò per sempre, Kobe Bryant“.
 
Queste le parole con le quali Vanessa aveva celebrato l’evento. La donna era arrivata sul palco accompagnata da un altro super campione Nba, Michael Jordan. È stata lei a chiedergli sostegno in questo momento: “Grazie Michael, Kobe ti ammirava tanto: questo significato molto per noi. Sono certa che sta ridendo da lassù, è come se potessi vederlo, a braccia conserte, con un grande sorriso”, ha poi concluso commossa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata