Gabriele Cirilli, comico, imitatore e cabarettista, è il protagonista italiano del brano "Il ritmo degli esseri umani"

Gabriele-Cirilli

Gabriele Cirilli, Instagram

Gabriele Cirilli, comico, imitatore e cabarettista, amatissimo dal grande pubblico, insieme a Piero Mazzocchetti (cantante e tenore italiano) è il protagonista italiano del brano “Il ritmo degli esseri umani“, una canzone dal dichiarato sapore estivo ma anche e soprattutto un inno dedicato alla tanto attesa “riapertura dell’Italia“. Il video ufficiale, con il brano integrale, verrà rilasciato il prossimo 3 giugno su tutte le piattaforme digitali ma su Youtube è già presente il prequel che ci fornisce un’anticipazione di questa ‘voglia di libertà’ in musica. 

Gabriele, come mai l’idea di questo video?

“L’idea è venuta perché ho un figlio di 20 anni e vedo la difficoltà dei giovani che, in questo momento, non hanno più il ‘ritmo vero’, che significa uscire con gli amici, divertirsi, essere spensierati, insomma: vivere”, ha raccontato a LaPresse.it. “Questa difficoltà, dei giovani ma anche nostra, abbiamo cercato di esprimerla in questa canzone, con la quale diciamo che il vero ritmo degli esseri umani è uscire, ballare, divertirsi, soprattutto d’estate”. Nell’estate che sta arrivando e che in molti sperano segni il ritorno alla vita normale e alla libertà.

‘Il ritmo degli esseri umani’ come un inno alla libertà?

“L’essere umano non può continuare a sopportare tutto quello che ha già sopportato nell’ultimo anno e mezzo”. ha proseguito Gabriele Cirilli, “quando guardi i telegiornali o ascolti la radio trovi numeri da ‘bollettino di guerra‘ e a risentire di questa difficoltà sono soprattutto i giovani. Perché, dunque il ‘Il ritmo degli esseri umani’? Perché il nostro vero ritmo non è quello che stiamo vivendo attualmente ma è quello che proponiamo con la nostra canzone“.

Gabriele Cirilli, Dai palcoscenici dei teatri italiani più conosciuti a “Tale e Quale Show”: un grande successo…

“Per me è stato ed è tuttora un modo per mostrarmi al pubblico a 360 gradi: poter cantare, ballare e recitare da showman per me è il massimo. Ringrazio tanto Carlo Conti per la fiducia, ma soprattutto il pubblico, che ha apprezzato il mio ‘essere attore che si presta a tutte le arti’, come diceva il grande Gigi Proietti“.

Ci sveli uno dei tuoi prossimi progetti?

“Ce ne sono tanti. Uno in particolare è il film che ho girato da co-protagonista insieme a Neri Marcorè, andrà in onda su Raiuno il prossimo autunno e si chiama ‘Digitare il codice segreto‘.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata