Rivelato per la prima volta il nome della piccola data alla luce dall'attrice premio Oscar lo scorso marzo

Per la prima volta Emma Stone ha rivelato qualche dettaglio sulla bimba avuta qualche mese fa. L’attrice ha chiamato la piccola Louise Jean, in onore di sua nonna che si chiamava appunto Jean Louise. L’artista, premio Oscar, è diventata mamma lo scorso marzo, coronando la sua unione con il marito Dave McCary, sposato nel 2020. Finora quasi nulla era trapelato, neanche il nome della bimba della quale non sono state mai diffuse fotografie.

Emma-Stone

Emma Stone con un amico

Emma Stone ha incontrato per la prima volta Dave, che di professione fa il comico, lo scrittore e il regista, nel 2017. La proposta di matrimonio 
è arrivata nel 2019. Emma ha risposto immediatamente sì, così la coppia si è giurata amore eterno l'anno successivo, mentre la piccola Louise Jean ha 
completato la loro immensa felicità, lo scorso marzo.

Emma Stone mamma felice

Anche la gravidanza di Emma Stone era stata tenuta segreta. La lieta notizia ha cominciato a circolare solo a gennaio, quando la star è stata 
fotografata con il pancione a Los Angeles. In quella occasione l'attrice non aveva voluto rilasciare alcun commento, confermando quanto sia 
gelosa della sua privacy. Adesso che è mamma, Emma è concentrata sulla sua vita familiare. Proprio per questa ragione avrebbe lasciato il cast 
di Babylon, film diretto dal regista Damien Chazelle, lo stesso di La La Land.
Le riprese del film sarebbero dovute iniziare a Los Angeles prima che il Covid le interrompesse. Così Emma Stone, già incinta, ha deciso di 
abbandonare il progetto. Solo qualche anno fa la star aveva raccontato di non sentirsi pronta per la maternità e per una famiglia tutta sua. Con 
il passare del tempo la sua prospettiva è cambiata e adesso il premio Oscar è immensamente felice.
Nel frattempo, la sua vita professionale prosegue. È in uscita l'attesissimo Crudelia, prequel de 'La carica dei 101', nel quale Emma Stone 
impersona Estella, alias Crudelia De Mon, iconica cattiva di casa Disney. “È decisamente dark per essere un film Disney”, ha commentato 
Stone alla presentazione del film alla stampa internazionale. “Estella è una ragazza dolce, ma non è completa, mentre c’è qualcosa in Crudelia 
che è piuttosto interessante: lei sa chi è, si accetta, è autonoma e sono molto interessata al suo mondo, anche se ovviamente fa delle cose che io 
non farei: tutto sommato direi che preferisco Crudelia”, ha concluso. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata