Il principe ha raccontato nei dettagli il periodo più buio vissuto dalla moglie quando era incinta di Archie

Harry e Meghan

Il principe Harry e Meghan Markle

Lo scorso marzo, nella famosa intervista bomba a Oprah Winfrey sulla Cbs, Meghan Markle aveva rivelato che quando era incinta di Archie aveva pensato al suicidio. La pressione della vita a corte e il presunto razzismo dei Windsor (nella famiglia reale ci sarebbero state “preoccupazioni e discussioni su quanto scura sarebbe stata la pelle” del suo bambino) avevano totalmente minato la sua salute mentale: “Semplicemente, non volevo più vivere”.

Ora anche suo marito, il principe Harry, è tornato a parlare di quei giorni bui. Nella prima puntata di The Me You Can’t See, la nuova serie sulla salute mentale in onda su Apple Tv, il nipote di Elisabetta II ha rivelato: “La cosa che ha impedito a Meghan di suicidarsi è aver capito quanto sarebbe stato ingiusto nei miei confronti, dopo tutto quello che era successo a mia madre. Non ha voluto mettermi nella condizione, ancora una volta, di perdere un’altra donna nella mia vita. E soprattutto non con un bambino dentro di lei. Il nostro baby”.

“Avevo già perso mamma Diana. Non potevo perdere anche mia moglie”

Per quanto vivesse con disperazione la situazione che s’era creata con il suo ingresso nella Royal Family, Meghan non voleva che la storia si ripetesse, che il marito rivivesse un trauma simile a quello che dovette affrontare a 12 anni, quando la madre Diana morì in un incidente d’auto a Parigi insieme a Dodi Al Fayed. Ma Harry ha avuto davvero molta paura di perdere la moglie: “La cosa che mi ha spaventato di più, è stata capire che mentre pensava a quelle brutte cose era lucida. Non era pazza. Non si stava rifugiando in droghe o alcol. Era assolutamente sobria”.

Lucidità e sobrietà che invece a Harry, per anni, sono mancate. Nella prima puntata di The Me You Can’t See il principe ha ammesso che dai 28 ai 32 anni, a causa della morte traumatica della madre, ha vissuto il periodo più buio della sua vita: “Il venerdì o il sabato bevevo tanto alcol quanto se ne beve in una settimana. Bevevo e prendevo droghe non perché mi divertissi ma per sentire meno. Cercavo di nascondere il dolore”.

Il principe Harry e Meghan Markle devono rinunciare ai titoli reali

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata