L'ex fidanzata di Silvio Berlusconi dà un taglio netto al passato

Aria di primavera, aria di cambiamento.
Francesca Pascale, l’ex fidanzata di Silvio Berlusconi, sembra voler dare un taglio netto al passato. Sarà la relazione che da tempo ha con Paola Turci, sarà l’effetto ddl Zan, sta di fatto che Francesca sembra sia in una fase di profonda trasformazione.

La 35enne napoletana, cui il leader di Forza Italia darebbe ancora un milione di euro l’anno, si è mostrata su Instagram con un nuovo look. Taglio di capelli decisamente corto e un’esplosione di tatuaggi, quasi a comunicare a tutti una sorta di ritrovata libertà. Una nuova Francesca.

“Ogni segno un disegno”, ha condiviso Francesca sul proprio profilo Instagram e, accanto alla didascalia, l’hashtag #DdlZan. Sono lontani i tempi in cui l’unico tatuaggio era quello inciso sul polso con il nome Silvio. Quei tempi in cui Francesca vestiva come una first lady. Oggi Francesca veste in modo sportivo, più casual. Il suo outfit sembra voler comunicare la personalità di una donna impegnata nella lotta in difesa dei diritti LGBT, “famiglia a cui sento di appartenere”, aveva dichiarato in un’intervista. 

La sua relazione con l’84enne ex premier è finita ufficialmente a marzo del 2020. Pochi mesi dopo, Francesca Pascale veniva paparazzata in tenere effusioni con Paola Turci su uno yacht in alto mare. Il gossip le aveva travolte entrambe, così Paola era intervenuta dichiarando: “Non ho nessuna intenzione di farmi influenzare dai giudizi degli altri e rinunciare ad avere le relazioni che voglio con le persone che scelgo”. E aveva aggiunto: “Sono quella che sono, se mi piace una donna, sto con una donna”.

Francesca Pascale

Francesca Pascale

Francesca Pascale coltiverà cannabis light

Nella nuova vita di Francesca non c’è solo l’impegno per i diritti civili di tutte le persone, a prescindere dal genere. La nuova Francesca vuole entrare anche nel business della cannabis light. Un progetto per dare una seconda chance alle donne in carcere. 

“Creerò un’azienda agricola che si occupi della coltivazione e lavorazione della cannabis light, facendo lavorare tutte quelle donne che, una volta uscite dal carcere, hanno bisogno di qualcuno che dia loro una seconda possibilità”, ha dichiarato l’ex fidanzata di Silvio Berlusconi, a ‘Il Mattino‘.  E poi ha aggiunto: “Un progetto sociale, ambizioso, fatto in sinergia con le associazioni. È proprio la legalizzazione della cannabis, un altro tema che mi vede molto lontana da una certa brutta destra”, ha sottolineato Francesca. 

In merito alla sua relazione con Paola Turci ha replicato: “Sono serena, non nascondo che è stato difficile superare la ferocia del giudizio che mi è crollato addosso. È stato uno dei periodi più difficili della mia vita”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata