La conduttrice parla per la prima volta dei pesanti attacchi da lei subiti su Instagram

Alessia Marcuzzi

Alessia Marcuzzi

Da anni Alessia Marcuzzi, sui suoi profili social, è vittima di messaggi aggressivi, “anche di minacce di morte: “A differenza di altri, però, non ne ho mai parlato. Perché non mi piace enfatizzare la cosa”.  

Ora però ha rotto il silenzio. A dare il via al suo sfogo è stata una scoperta del settimanale ‘Oggi’: su Twitter c’era un profilo fake registrato con lo stesso account della conduttrice, @lapinella, utilizzato da un fantomatico utente che, spacciandosi per lei, attirava i suoi fan con l’intento di truffarli. ‘Oggi’, dopo la segnalazione alla polizia postale, ha fatto individuare il truffatore che ora per le autorità competenti ha un nome e un cognome.

Intervistata dal settimanale, Alessia s’è detta “basita” e ha aggiunto “Ma pensa se questo personaggio avesse anche dato pericolosi consigli a mio nome a qualche fan, oppure se avesse dato appuntamento a qualcuno da qualche parte con intenzioni moleste? Mi vengono in mente mille pensieri e sono soltanto brutti”.

Alessia Marcuzzi: “Faccio di continuo denunce alla Polizia Postale”

È stato proprio commentando questa vicenda che Alessia Marcuzzi ha svelato un particolare inquietante: da anni riceve sui social intimidazioni e minacce, anche di morte. “Su Instagram, dove ho un sacco di follower, c’è un incubo fisso: un account partito come Macelleria vegana (poi didattica) e centinaia di varianti con Macelleria, che ogni giorno mi riserva di tutto. Sono costantemente a far denunce alla Polizia Postale”.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Alessia Marcuzzi (@alessiamarcuzzi)

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata