La pensano così i dipendenti di Buckingham Palace, "inorriditi" dagli attacchi mediatici dei Sussex alla Corona

principe-Harry

Harry e Meghan Markle

Il principe Harry e Meghan Markle “devono rinunciare ai titoli reali”. A chiederlo a gran voce è il personale di Buckingham Palace, “inorridito” dalle ultime dichiarazioni rilasciate dal principe a Dax Shepard, che lo ha intervistato per il podcast Armchair Expert. Harry non solo ha paragonato la sua vecchia vita a corte a una via di mezzo tra uno zoo e il Truman Show, ma ha pure attaccato direttamente papà Carlo d’Inghilterra: “Mi ha cresciuto come hanno cresciuto lui“, ha detto, sostenendo che in questo modo il padre gli avrebbe attaccato una sorta di sofferenza genetica.  

“Se il principe Harry disprezza tanto la Corona perché continua a usare i titoli reali?”

Carlo d’Inghilterra non ha rilasciato commenti sulle ennesime esternazioni del figlio, arrivate poche settimane dopo l’intervista bomba dei Sussex a Oprah Winfrey.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Oprah (@oprah)

Lo staff della casa reale, invece, non s’è fatto pregare per esprimere tutto il proprio sdegno: “Siamo inorriditi, Harry non doveva fare questo alla regina proprio dopo la morte di Filippo d’Edimburgo”, ha tuonato parlando con Us Weekly un membro del personale di Elisabetta II. “Se disprezzi tanto l’istituzione che rappresenti, non dovresti continuare a sfoggiare i titoli reali“, ha detto un altro membro dello staff. “I duchi dovrebbero farsi chiamare, semplicemente, Harry e Meghan. E se si rifiutassero di farlo, dovrebbero spiegarne le ragioni”.

Le ragioni per cui i Sussex non sembrano intenzionati a farlo, in realtà, sembrano chiare. Come ha spiegato un produttore di Hollywood, “senza titoli, sarebbero semplicemente delle celebrità”. E dovrebbero dire addio ai contratti milionari (con Spotify e Netflix) che si sono messi in tasca proprio grazie al loro status di royal.

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata