Il giornalista commenta per la prima volta la fine del rapporto con Maria Laura De Vitis

“Quello a cui abbiamo assistito ieri nel salotto di Barbara d’Urso è stato poco rispettoso”. Così Paolo Brosio contattato da Lapresse.it commenta quanto accaduto a ‘Domenica Live’.

Paolo Brosio e Maria Laura De Vitis, si erano lasciati settimana scorsa, pubblicando sui social un comunicato di comune accordo che rendeva ufficiale la fine della relazione.

A ‘Domenica Live’ Maria Laura, ex fidanzata di Paolo Brosio, ha raccontato la fine del loro amore: “Purtroppo è finita, siamo amici, sono molto dispiaciuta, vorrei provare amore per lui. Di comune accordo, abbiamo chiuso la relazione. Ci siamo incontrati per parlarne e siamo arrivati alla conclusione, che entrambi non provavamo più un sentimento di amore. Oggi non lo amo più”.

In studio però De Vitis finisce sotto il fuoco incrociato degli opinionisti Raffaello Tonon, Arianna David e Antonio Razzi. L’accusa principale è quella di aver sfruttato Paolo Brosio per avere visibilità e notorietà.

“Trovo assolutamente poco edificante che in una trasmissione tv ci siano 3 persone che si accaniscano contro di lei”, ci spiega Brosio. E continua: “Abbiamo assistito a un atteggiamento bullizzante. Bisogna avere più rispetto delle relazioni. Così come si ha considerazione dei rapporti tra gay e lesbiche, bisognerebbe avere lo stesso atteggiamento di riguardo per i rapporti etero”.

Il giornalista ci tiene a precisare: “Sono felice che mi abbiate contattato perché voglio urlare al mondo che io difendo Maria Laura a spada tratta. Quell’attacco violento è stato una bruttissima scena per Maria e per me. Ci sono rimasto male. Le persone vanno trattate con rispetto. Si può criticare, ma rispettando le opinioni di tutti.

Paolo Brosio e Maria Laura

Paolo Brosio e Maria Laura De Vitis

Paolo Brosio: Ci sentiamo 20 volte al giorno

Paolo ha 64 anni e Maria Laura 22 e la loro storia è stata sempre criticata. Maria è stata spesso accusata di stare con il giornalista per puro interesse. Ma Paolo non ci sta e spiega: “Ci siamo amati molto. Non c’è nessun’altra persona tra di noi. Io non ho mai tradito Maria e lei non ha mai tradito me. Il nostro è stato un amore sincero e pulito. Dopo nove mesi di relazione abbiamo capito che il nostro amore non aveva più sbocchi, non riusciva a sfociare in qualcosa di più importante. Qualcosa si era rotto, non funzionava più. Così di comune accordo abbiamo preso la decisone di interrompere la relazione. Ma l’affetto e la stima rimangono. Abbiamo bisogno di dare una scossa a tutto, poi se Dio vorrà magari un domani…”.

E poi: “Lei è stata l’unica persona a starmi accanto quando ho avuto il Covid e stavo lontano dalla mia famiglia. Maria c’è sempre stata per me è stata l’unica persona venuta da Milano per starmi vicino quando stavo male”.

E infine aggiunge: “L’amore non è solo attrazione fisica, è molto di più. E’ affetto, solidarietà e rispetto. Tutti sentimenti che esistono ancora. Io a Maria voglio e vorrò sempre bene. Da quando ci siamo lasciati ci sentiamo 20 volte al giorno. Il mio dispiacere più grande e che lei non preghi più!”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata