Il fido compagno, morto di tumore, era stato adottato nel 2009

Barack e Michelle Obama hanno dovuto dire addio a un componente importante della loro famiglia. Il cane Bo, adottato nel 2009, è morto di tumore.

Il dolore per la scomparsa del miglior amico è racchiuso nelle parole twittate dall’ex presidente degli Stati Uniti: “Oggi la nostra famiglia ha perso un grande amico e un fedele compagno. Per oltre un decennio, Bo è stato una presenza costante e dolcissima nelle nostre vite, felice di stare con noi nei giorni positivi, in quelli no e in ogni momento. Ha sempre sopportato il via vai di quando vivevamo presso la Casa Bianca, abbaiava forte, ma non mordeva mai, amava buttarsi in piscina in estate, era calmissimo con i bambini, adorava recuperare gli avanzi di cibo dalla tavola e aveva un pelo fantastico. Era esattamente ciò di cui avevamo bisogno e ha superato ogni nostra aspettativa. Ci mancherà moltissimo”. Così Barack Obama ha ricordato l’amico peloso.

Barack Obama e Bo

Barack Obama e Bo

Bo, un cane di grande taglia della razza portoghese Cao de Agua, era stato regalato agli Obama  dal senatore Edward Kennedy, morto nel 2009, sostenitore chiave della campagna presidenziale di Barack nel 2008. Il presidente aveva promesso alle figlie Malia e Sasha che avrebbero potuto prendere un cane dopo le elezioni.

Bo era diventato una presenza costante alla Casa Bianca e spesso era presente persino agli eventi pubblici insieme a Barack Obama e Michelle.

Michelle Obama ricorda Bo

In un post l’ex First Lady ha ricordato di come Bo riuscisse a portare un po’ di leggerezza alla Casa Bianca: Era lì quando Barack e io avevamo bisogno di una pausa. Entravi a zonzo con una palla stretta saldamente tra i denti in uno dei nostri uffici come fossi il proprietario del posto. Era lì quando abbiamo volato sull’Air Force One, quando decine di migliaia di persone sono accorse a South Lawn per l’Easter Egg Roll e quando il Papa è venuto a trovarci”. E aggiunge: “Non avevamo la minima idea di quello che avrebbe significato per noi Bo”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata