New York (New York, Usa), 13 set. (LaPresse/AP) – Marc Jacobs chiude la settimana della moda newyorkese con una sfilata definita “memorabile”. Ieri sera ha portato in passerella una serie di modelli soffocanti e caldi seppur pensati per la primavera/estate 2014. La collezione si è collocata in un contesto decomposto e decadente a ricordare un dismesso immondezzaio. I modelli in gran parte realizzati con tessuti spessi e strutturati aumentavano la percezione della temperatura di milioni di gradi centigradi. Ha preso parte alla sfilava anche la famosa modella Cara Delevingne indossando una maglia di lana a collo alto con decori in pizzo, fiocchi e perline.

La passerella era di sabbia nera cosparsa di spazzatura e con alle spalle un bus abbandonato. Jacobs come sempre introduce numerose connotazioni nella presentazione dei suoi modelli e concede al pubblico solo un rapido sguardo ai vestiti che si susseguono a ritmo veloce.

Inoltre, anche il percorso seguito dalle modelle e messo a punto dallo stilista, non era affatto semplice, caratterizzato da luci soffuse e da una pista complicata. Lo stilista si concentra sul mood della sfilata che in questo caso è apocalyptic chic come l’atmosfera di una notte tempestosa a Manhattan. “Il tempo, la pioggia la pioggia di traverso tutti cercano di salvarsi, credo che siano tutti espedienti per incrementare l’effetto a spettacoli come questi” ha detto la cantante e attrice Julianne Hough, aggiungendo di sentirsi fortunata a essere stata lì ad assistere alla sfilata.

Le modelle più fortunate hanno indossato sandali e bermuda dalla stampa hawaiana. Una stampa floreale che va ad imprimersi anche in favolosi abiti da sera con dettagli meno vistosi ed esagerati rispetto ai primi abiti d’apertura ma portatori della stessa carica drammatica.

Molte le celebrità in prima fila da Drew Barrymore, a Winona Ryder, da Julianne Hought a a Hailee Steinfeld. Saranno le prime a indossare le creazioni di Jacobs? “Sto per prendere tutto subito. E’ magnifica” ha detto l’attrice Drew Barrymoore. “Mi sono piaciuti soprattutto i fiori mescolati con il plaid e cose così, ma è andato tutto così in fretta”.

Uno degli abiti di punta è l’abito da cocktail con perline blu mare su sfondo nero. Un momento delicato suggestico come le onde nella luce della luna. Molte le giacche con le spalline a sbuffo, abbondanti i ricami che campeggiano su pantaloni e abiti. Marc Jacobs è considerato uno dei designer più influenti di New York.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata