Appuntamento nella città ducale dal 2 settembre al 2 ottobre con la kermesse che celebra la cultura del cibo

Una kermesse che valorizza l’identità gastronomica di Parma e le filiere simbolo del territorio, dalle DOP Parmigiano Reggiano e Prosciutto di Parma alla pasta, dal pomodoro alle alici, passando per il latte. Molto ricco il calendarioː Festival del Prosciutto, Cena dei Mille, Galà della Federazione Italiana Nuoto Paralimpico, Imprese Aperte, incontri, laboratori di food writing e di cucina e la mostra “Gusto” al Complesso di San Paolo, Caseifici Aperti. Sarà attivo anche il Bistrò, con appuntamenti diversi ogni giorno: “Martedì in rosa”, “Giovedì… pizza e gelato”, “Il cuoco e il contadino”.

Da venerdì 2 settembre a domenica 2 ottobre, Parma torna a ospitare “Settembre Gastronomico”, la kermesse che celebra la cultura del cibo e Parma Food Valleyː un territorio che in tutto il mondo è sinonimo di produzioni DOP e IGP d’eccellenza, a cominciare da Parmigiano Reggiano e Prosciutto di Parma, e di un saper fare che trova espressione in filiere come quelle della pasta, del pomodoro, del latte e delle alici. A rendere unica l’esperienza di “Settembre Gastronomico” è la sua natura di progetto corale, che vive della collaborazione tra pubblico e privato. A promuovere l’iniziativa è la Fondazione Parma UNESCO Creative City of Gastronomy, affiancata dal Comune di Parma, con la regia operativa di Parma Alimentare. La squadra di “Settembre Gastronomico” comprende inoltre l’Associazione “Parma, io ci sto!” e Consorzi di Tutela e aziende in rappresentanza di sei filiere del territorio: i Consorzi di Parmigiano Reggiano e Prosciutto di Parma, espressione di due delle maggiori DOP italiane; Barilla, per la pasta; Mutti e Rodolfi, per il pomodoro; Parmalat, per la filiera del latte e i prodotti lattiero/caseari; Delicius, Rizzoli Emanuelli e Zarotti, per le alici. La consulenza gastronomica di “Settembre Gastronomico” è di Parma Quality Restaurants. Contribuiscono, a vario titolo, alla riuscita della manifestazione, anche Ascom, con il Gruppo Parmense Pizzerie di Qualità, i Musei del Cibo della Provincia di Parma e l’Associazione Gastronomi Professionisti. Per Massimo Spigaroli, Presidente della Fondazione Parma UNESCO City of Gastronomy, «Se ragioniamo in termini di tradizione, saper fare ed esperienza, Parma ha un patrimonio gastronomico unico per l’Italia e con pochi eguali al mondo. Da alcuni anni, fatta l’eccezione per il biennio segnato dall’emergenza sanitaria da Covid-19, il turismo legato al food è un fenomeno in crescitaː dobbiamo quindi essere bravi a cogliere questa opportunità, perché il cibo e la cultura ad esso legata possono diventare la chiave per assaporare un territorio straordinario, da vivere con tutti i sensi. Ecco perché è importante dare continuità a un progetto come Settembre Gastronomico, a cui dovremo essere bravi ad affiancare altre iniziative, ragionando sempre in un’ottica di sistema e secondo una logica di cooperazione pubblico-privato».

Ad aprire ufficialmente “Settembre Gastronomico” sarà la XXV edizione del Festival del Prosciutto di Parma, in programma a Langhirano, sulle colline parmensi, da venerdì 2 a domenica 4 settembre. A distanza di tre anni dall’ultima volta, martedì 6 settembre il centro storico della città ducale torna a trasformarsi in un suggestivo ristorante sotto le stelle, capace di accogliere mille persone. I guest chef della “Cena dei Mille” 2022 sono Chicco Cerea ed Enrico Crippa: due grandi interpreti della cucina italiana d’autore, entrambi nell’Olimpo degli chef tre stelle Michelin.

In concomitanza con “Settembre Gastronomico”, riparte dopo una breve pausa estiva anche “Imprese Aperte”, progetto ideato e sviluppato dall’Associazione “Parma, io ci sto!” e da UPI – Unione Parmense degli Industriali, in collaborazione con l’ente di formazione Cisita Parma: sperimentato con successo durante Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21, con oltre 200 appuntamenti capaci di richiamare più di 1.500 visitatori. La FINP – Federazione Italiana Nuoto Paralimpico ha scelto Parma e la cornice di “Settembre Gastronomico” per festeggiare il successo della spedizione mondiale a Madeira, in Portogallo: l’Italia ha chiuso la manifestazione al primo posto assoluto del medagliere, con 64 medaglie totali (27 ori, 24 argenti e 13 bronzi), confermandosi sul tetto del mondo dopo Londra 2019. L’appuntamento è per lunedì 12 settembre, in Piazza Garibaldi. Durante “Settembre Gastronomico”, come ormai da tradizione parmigiana di fine estate, i Portici del Grano accoglieranno il Bistrò: uno spazio, gestito dagli chef di Parma Quality Restaurants,

pensato per accogliere gli amanti del buon cibo e i turisti di passaggio in città, offrendo loro piatti che interpretano in chiave gourmet e moderna le eccellenze di Parma Food Valley. Dopo il successo dell’esperimento nel 2021, il 13 e il 20 settembre torna al Bistrò l’appuntamento con i “Martedì in rosa”: riflettori accesi sulla ristorazione al femminile, in cucina come in sala. I giovedì del Bistrò (8, 15, 22 settembre) saranno dedicati a due piatti associati nel mondo all’idea di italianità e di eccellenza gastronomica: la pizza e il gelato.

La vera novità targata Bistrò dell’edizione 2022 di “Settembre Gastronomico” è rappresentata dai sei appuntamenti del mercoledì (7, 14, 21 settembre) e del venerdì (9, 16, 23/9), con inizio alle h 18:00, denominati “Il Cuoco e il Contadino. Un matrimonio… naturale!”. Piccoli produttori parmensi, provenienti in particolare da zone di montagna, proporranno gli ortaggi, la frutta e altri prodotti della propria azienda, che gli chef di Parma Quality Restaurants utilizzeranno per realizzare un piatto inserito nel menu del Bistrò.

Anche “Libri con le Ruote”, la biblioteca itinerante su due ruote promossa dall’Associazione ParmaKids, in collaborazione con le Biblioteche del Comune di Parma, avrà una declinazione food in occasione di “Settembre Gastronomico”. Domenica 18 settembre, alle h 18:00, presso i Portici del Grano, le aziende Delicius, Rizzoli Emanuelli e Zarotti consegneranno il premio “Acciuga d’Argento” a Giulia Ghiretti, nuotatrice parmigiana fresca di alloro olimpico ai Mondiali di Nuoto Paralimpico di Madeira. Scoprire i segreti della filiera del latte, i nutrienti nascosti negli alimenti e quando l’alimentazione può essere considerata sana e sostenibile, il tutto giocando. È questo il senso del progetto di edutainment “Gira la Ruota”. Dal 23 settembre e fino al 27 novembre, il Complesso di San Paolo accoglierà una corollaria della mostra “GUSTO! Gli italiani a tavola. 1970-2050”, che dallo scorso marzo è ospitata negli spazi dell’M9 – Museo del ’900 di Mestre. A chiudere l’edizione 2022 di “Settembre Gastronomico”, nel weekend di sabato 1 e domenica 2 ottobre, sarà “Caseifici Aperti”. Promosso dal Consorzio del Parmigiano Reggiano, è il tradizionale appuntamento che offre a foodies, appassionati e curiosi la possibilità di scoprire i segreti della produzione del Parmigiano Reggiano DOP.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata