Zimbabwe, Mugabe torna in pubblico. Continuano le pressioni per farlo dimettere
Il presidente ha partecipato a una cerimonia di laurea ad Harare, dopo le notizie secondo cui i militari avrebbero preso il potere

Il presidente dello Zimbabwe, Robert Mugabe, ha partecipato a una cerimonia di laurea alla Zimbabwe Open University, nella capitale Harare. Partecipa al suo primo evento pubblico dopo le notizie secondo cui i militari avrebbero preso il potere.

Intanto, il leader del partito di governo dello Zimbabwe Zanu-Pf si incontrano per cercare una soluzione che porti alle dimissioni di Mugabe. "Non si può tornare indietro", ha detto una fonte interna a Zanu-Pf a Reuters, sottolineando che se Mugabe non farà un passo indietro "organizzeremo di deporlo per domenica. Dopo di ciò, martedì ci sarà l'impeachment". I veterani di guerra dello Zimbabwe hanno avvertito il presidente che "è finito" e "non gli sarà permesso di continuare" a restare al potere. I media locali hanno citato il leader dell'Associazione nazionale dei veterani della guerra di liberazione dello Zimbabwe, Christopher Mutsvangwa, che in conferenza stampa ha annunciato manifestazioni per sabato. "Se oggi decide di andarsene, è una sua decisione. Domani sarà diverso", ha affermato.

L'esercito è intervenuto martedì nella politica del Paese, giorni dopo che una fazione del partito di governo ha forzato la destituzione del vice Emmerson Mnangagwa con lo scopo di spianare la strada verso il potere della first lady, Grace Mugabe. "Siamo qui per mettere fine" alla duratura difficile situazione del Paese, ha aggiunto Mutsvangwa, aggiungendo: "Vogliamo dare speranza allo Zimbabwe".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata