Zika, Usa confermano primo contagio con rapporto sessuale
Il caso è stato registrato a Dallas in Texas

Primo caso di contagio di virus Zika avvenuto all'interno degli Stati Uniti. Il caso è stato registrato a Dallas, in Texas, e le autorità sanitarie locali - i Dallas County Health and Human Services - riferiscono che per la prima volta il contagio è avvenuto con un rapporto sessuale e non con il morso dell'insetto portatore del virus. Secondo quanto ha scritto su Twitter un funzionario sanitario della contea di Dallas, la persona contagiata avrebbe contratto il virus da una persona che si era recata in viaggio in Venezuela.

I Dallas County Health and Human Services fanno sapere di avere ricevuto la conferma del caso di Zika a Dallas dai Centri Usa per la prevenzione e il controllo delle malattie (Cdc). Finora le autorità sanitarie internazionali avevano notato solo un caso di possibile trasmissione del virus Zika da persona a persona per via sessuale, ma l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) aveva affermato che erano necessarie più prove per confermare il contatto sessuale come mezzo di trasmissione di Zika.

Intanto anche in Irlanda sono stati registrati i primi due casi di virus Zika. Ad annunciarlo è stato il sistema di sanità pubblica irlandese, lo Health Service Executive (Hse), spiegando che i due casi non sono in relazione fra loro e che nessuna delle due persone è incinta. Entrambe le persone avevano viaggiato in Paesi interessati dalla diffusione del virus.

EMERGENZA GLOBALE. Mentre continuano ad emergere le segnalazioni di nuovi casi di infezione, l'Oms ha dichiarato il virus Zika un'emergenza sanitaria globale e ieri è stata creata un'unità di risposta globale per coordinare le azioni contro l'epidemia di e il suo legame con l'aumento repentino di casi di microcefalia e disfuzioni neurologiche nei feti. 

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata