Zambia rifiuta richiesta Amnesty di arrestare Bush per waterboarding

Lusaka (Zambia), 4 dic. (LaPresse/AP) - Lo Zambia ha respinto la richiesta di Amnesty International di arrestare l'ex presidente americano George W.Bush con l'accusa di torture durante il suo tour in Africa per una campagna sul cancro. Nel giorno in cui Bush conclude la sua visita in Zambia con la moglie e le figlie, il ministro degli Esteri Chishimba Kambwili ha detto infatti oggi che terrebbe in considerazione una richiesta del genere solo se provenisse dalla Corte penale internazionale (Cpi). "Su che base Amnesty ci chiede di arrestare il presidente Bush?", ha detto Kambwili. Questa settimana Amnesty International ha annunciato di avere chiesto a Tanzania, Zambia ed Etiopia di arrestare Bush, "una persona che ha ammesso di aver autorizzato l'uso del waterboarding".

In Africa Bush è ricordato per il suo piano di emergenza per la lotta contro l'Aids (Pepfar), lanciato nel 2003 e che nel continente africano ha fornito cure a milioni di persone. Il tour di Bush è cominciato dalla Tanzania e ieri in Zambia ha lanciato il progetto 'Pink ribbon Red Ribbon' contro il cancro cervicale e quello al seno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata