Yemen, sale a 4 numero morti a Sanaa, un manifestante ucciso a Taiz

Sanaa (Yemen), 16 ott. (LaPresse/AP) - È salito ad almeno quattro il bilancio delle persone uccise dalle forze di sicurezza durante una manifestazione antigovernativa nella capitale yemenita Sanaa. Lo ha fatto sapere Mohammed al-Qubati, il direttore di un ospedale da campo allestito nella zona dove di solito si svolgono le proteste. Altre 37 persone sono rimaste ferite. Secondo testimoni, unità della Guardia repubblicana fedele al presidente Ali Abdullah Saleh si sono scontrate con soldati del generale Ali Mohsen al-Ahmar, disertato e passato dalla parte dell'opposizione alcuni mesi fa. Le forze di Saleh hanno inoltre cercato di disperdere una grande manifestazione nella città meridionale di Taiz, uccidendo una donna e ferendo altre sette persone. "Nessuna immunità, niente garanzie, Saleh e i suoi consiglieri devono essere processati", gridavano i dimostranti. Saleh, al potere da 33 anni, si rifiuta di lasciare dopo nove mesi di proteste ispirate alle rivolte antigovernative in altri Paesi arabi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata