Yemen, relativa calma a Sanaa dopo inizio del cessate il fuoco

Sanaa (Yemen), 19 gen. (LaPresse/Xinhua) - Sporadici colpi d'arma da fuoco sono stati sentiti a Sanaa, in Yemen, dopo l'inizio della tregua alle 14 locali. E' quindi tornata una relativa calma nella capitale, dopo che per ore ci sono stati scontri tra i miliziani Houthi e l'esercito, nell'area del palazzo presidenziale. I miliziani hanno preso anche il controllo della montagna al-Nahdayn, di fronte alla residenza del presidente Abd-Rabbu Mansour Hadi. Questi non abita nella residenza. Gli Houthi chiedono modifiche alla bozza per la nuova Costituzione del Paese, tra cui "dividere lo Yemen in due regioni federate", invece di sei.

CENTINAIA DI SFOLLATI E 55 FERITI - Centinaia di persone sono fuggite dalle loro abitazioni nella parte meridionale di Sanaa. Intanto, il ministero dell'Interno ha dichiarato in una nota che 55 persone sono state ferite e sono state curate in ospedale. In precedenza fonti mediche avevano parlato di cinque morti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata