Yemen, leader tribale: Fazioni rinuncino a violenza, dialogare

Sanaa (Yemen), 7 ott. (LaPresse/AP) - Lo sceicco Sadeq al-Ahmar, leader della confederazione tribale Hashid in Yemen, ha chiesto alle diverse fazioni del Paese tra cui al-Qaeda di rinunciare alla violenza e aprirsi al dialogo, perché l'alternativa è un conflitto armato. Durante un incontro delle tribù ieri, ha infatti chiesto che i musulmani sciiti Hawthi del nord, i secessionisti armati del sud e al-Qaeda si uniscano al processo politico senza precondizioni. "La via per risolvere i problemi è mettere da parte le armi e impegnarsi nel dialogo, in modo che il popolo yemenita non sia costretto a ricorrere alla logica del sangue", ha dichiarato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata