Yemen, esplosioni vicino case leader Houthi a Sanaa: un morto, 2 feriti

Sanaa (Yemen), 23 dic. (LaPresse/Xinhua) - È di un membro del gruppo sciita Houthi ucciso e altri due feriti il bilancio di una serie di esplosioni avvenute stamattina a Sanaa, la capitale dello Yemen. Lo riferiscono a Xinhua fonti di polizia, spiegando che cinque ordigni che prendevano di mira le abitazioni di leader del gruppo Houthi sono esplosi all'alba. Gli Houthi controllano la capitale da settembre e combattono contro al-Qaeda e le sue tribù alleate sunnite nel nord del Paese. Fonti della sicurezza riferiscono che uno dei leader Houthi presi di mira aveva invitato a eliminare i gruppi terroristi.

In Yemen la situazione si è deteriorata dal 2011, a seguito della rivolta politica che ha indebolito il controllo del governo sul Paese. La tensione è salita inoltre dopo che a settembre gli Houthi hanno preso il controlo di Sanaa. Negli ultimi mesi la capitale e diverse province meridionali hanno assistito a frequenti assassini e conflitti, mentre gli Houthi hanno provato a prendere regioni finora controllate da al-Qaeda.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata