Yemen, 2 autobombe contro base e checkpoint esercito: 10 soldati morti

Aden (Yemen), 9 dic. (LaPresse/Xinhua) - In Yemen due autobombe hanno preso di mira una base militare e un checkpoint dell'esercito nella provincia di Hadramout, casuando la morte di 10 soldati e il ferimento di altri 12. Lo ha riferito una fonte locale a Xinhua. "L'autobomba, un attacco suicida, è esplosa all'ingresso principale della base militare verso le 8 di mattina, a 322 chilometri di distanza da Mukalla, la capitale della provincia di Hadramout. Comandanti di alto rango stavano partecipando a un incontro nella base. Sei soldati sono rimasti uccisi", ha riferito la fonte a condizione di anonimato. La bomba ha anche causato danni a un palazzo militare e alle case circostanti, ha aggiunto la fonte. La seconda esplosione si è verificata quando un'autobomba suicida ha colpito un importante checkpoint dell'esercito nella città di Seiyun, uccidendo quattro soldati e ferendone circa altri 12.

Una fonte d'intelligence a Hadramount ha detto a Xinhua al telefono che due leader del primo comando militare regionale sono sopravvissuti illesi all'attentato. Le forze di sicurezza hanno isolato le zone delle esplosioni e hanno avviato un'indagine, secondo la fonte di sicurezza locale. Secondo i residenti locali ai due attentati sono seguiti intensi scontri a fuoco. Nessun gruppo ha ancora rivendicato la responsabilità per l'incidente, tuttavia per questi attacchi vengono sempre accusati i militanti di al-Qaeda nella penisola arabica (Aqap). Aqap, emerso nel gennaio 2009 e noto anche localmente come Ansar al-Sharia, è considerata una delle più grandi minacce per il governo yemenita e per la vicina Arabia Saudita.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata