Xi Jinping atteso a Londra, prima visita in Gran Bretagna da 10 anni

Londra (Regno Unito), 19 ott. (LaPresse/PA) - Tutto pronto nel Regno Unito per la visita del presidente cinese Xi Jinping, che comincerà domani e si concluderà giorno 23. Si tratta della prima visita di Stato di un presidente cinese nel Regno Unito da 10 anni a questa parte (l'ultima fu quella di Hu Jintao nel 2005). Xi Jinping e la moglie Peng Liyuan arriveranno all'aeroporto di Londra Heathrow e ad accoglierli ci sarà un delegato per conto della regina Elisabetta.

Nei quattro giorni di permanenza i due saranno ospiti della monarca a Buckingham Palace per un banchetto di Stato e ceneranno con il premier David Cameron a Chequers, la residenza di campagna del primo ministro britannico. È prevista inoltre una visita di un giorno di Xi e Cameron a Manchester. Le bandiere rosse della Cina sono già state esposte lungo il Mall di Londra, il viale che collega Buckingham Palace all'Admiralty Arch, accanto a quelle del Regno Unito. È qui vicino, nel campo di parata noto come 'Horse Guards Parade', che domani si terrà la cerimonia di benvenuto con la parata di carrozze.

In un'intervista rilasciata a CCTV1, Cameron ha definito la visita di Xi un "momento molto importante" e ha salutato una "era d'oro" dei rapporti fra Regno Unito e Cina. Ma non mancano le critiche: in questi giorni sono attese anche proteste da parte di gruppi per la tutela dei diritti umani, come Amnesty UK e Free Tibet, che sostiene la minoranza musulmana uigura. È atteso che anche il leader laburista Jeremy Corbyn sollevi timori per abusi di diritti umani e si vocifera che possa farlo al banchetto di Stato di domani sera.

Il principe William registrerà oggi un messaggio da mandare in onda sulla tv cinese CCTV1. Le relazioni fra Regno Unito e Cina si erano guastate per un breve periodo di tempo nel 2012, dopo che Cameron incontrò il Dalai Lama, provocando l'ira di Pechino. Ma il cancelliere dello scacchiere George Osborne è appena tornato da una visita in Cina mirata ad aprire nuovi mercati per le società britanniche e assicurare milioni di sterline di investimenti in diversi progetti.

- Il programma è fitto. Domani Xi Jinping sarà accolto con una guardia d'onore e riceverà il benvenuto della regina con una parata di carrozze, che terminerà con un pranzo a Buckingham palace. Nel pomeriggio il presidente cinese terrà un discorso davanti a entrambe le Camere del Parlamento a Westminster. Ma gli occhi sono puntati sulla sera, quando si terrà il banchetto di Stato a Buckingham palace ospitato dalla regina. Qui sono attesi Kate e William, nonché diversi politici fra cui Cameron e Corbyn. Non ci sarà invece il principe Carlo, sostenitore del Dalai Lama e che in passato ha avuto un rapporto difficile con la leadership cinese. Il principe di Galles, però, incontrerà Xi e la moglie prima della cena, alla Horse Guards Parade, e sarà presente al pranzo a Buckingham Palace; nel pomeriggio inoltre lui e la coppia cinese prenderanno un the insieme a Clarence House, casa di proprietà reale sul Mall.

Mercoledì Xi avrà colloqui bilaterali al numero 10 di Downing Street con Cameron e diversi ministri (fra cui Osborne, il ministro degli Esteri Philip Hammond, la ministra dell'Interno Theresa May, il ministro della Salute Jeremy Hunt, quello dell'Energia Amber Rudd, il titolare della Difesa Michael Fallon e la segretaria dello Sviluppo internazionale Justine Greening). A seguito dei colloqui Cameron terrà una conferenza stampa a Downing Street, ma il portavoce del premier non ha confermato se Xi accetterà o meno le domande dei media. Entrambi dovrebbero poi parlare allo UK-China Business Summit alla Mansion House nella City.

Giovedì il presidente cinese avrà ulteriori colloqui con Cameron nella sua residenza di campagna nella residenza di Chequers nella contea del Buckinghamshire, dove ceneranno con le rispettive mogli. Quanto a venerdì, Cameron e Xi andranno a Manchester per discutere delle opportunità di investimenti per il progetto 'Northern Powerhouse' e poi si recheranno in visita allo stadio di Manchester.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata