WikiLeaks, Quito:Cimice ambasciata Londra messa da compagnia privata Gb

Quito (Ecuador), 4 lug. (LaPresse/AP) - "Abbiamo ragione di credere che l'utilizzazione di microfoni nascosti sia da attribuire al The surveillance group, una delle maggiori compagnie private di investigazione e sorveglianza segreta nel Regno Unito". Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri dell'Ecuador, Ricardo Patino, dopo che ieri ha dato la notizia che a metà giugno nell'Ambasciata di Quito a Londra è stata trovata un cimice per le intercettazioni. L'obiettivo della compagnia, ha detto Patino mostrando una fotografia durante una conferenza stampa, era ascoltare le conversazioni dell'ambasciatrice Ana Alban, nel cui ufficio è stato scoperto il microfono. Era stato inserito in una presa elettrica. Nella sede diplomatica si trova da oltre un anno il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, che vive e lavora però in un'altra stanza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata