WikiLeaks, procura militare chiede 60 anni di carcere per Manning

Fort Meade (Maryland, Usa), 19 ago. (LaPresse/AP) - La procura militare ha chiesto 60 anni di carcere per Bradley Manning, il soldato Usa accusato di aver diffuso a WikiLeaks centinaia di migliaia di documenti riservati dell'esercito e del governo di Washington. Il capitano Joe Morrow della procura ha fatto la raccomandazione durante le argomentazioni finali nel processo all'ex analista dell'esercito. Il giovane, ha affermato Morrow, è stato ritenuto colpevole di una serie di gravi reati e merita di passare la maggior parte della propria vita in carcere. Mannig è stato condannato per 20 capi d'accusa. Durante l'udienza di oggi sono previste anche le argomentazioni finali della difesa, mentre a partire da domani il giudice che presiede al processo inizierà a valutare la pena da infliggere a Manning.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata