WikiLeaks, investigatore: Alcuni documenti sul pc Manning mai diffusi

Fort Meade (Maryland, Usa), 19 dic. (LaPresse/AP) - Alcuni dei documenti segreti trovati nel computer del soldato statunitense Bradley Manning non corrispondono a quelli pubblicati da WikiLeaks. Lo ha detto l'investigatore dell'esercito David Shaver durante l'udienza preliminare che vede imputato il giovane soldato accusato di aver passato migliaia di documenti secretati a WikiLeaks. I file rimasti danneggiati potevano essere aperti soltanto con strumenti particolari, ha spiegato Shaver, il che potrebbe spiegare perché questi documenti non sono stati pubblicati. La difesa sostiene che i materiali diffusi non abbiano provocato danni agli interessi degli Stati Uniti. Al momento i difensori non hanno né ammesso né negato che Manning sia dietro la diffusione dei documenti segreti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata