WikiLeaks, Assange incriminato. La procura Usa lo rivela per errore

La notizia sarebbe dovuta rimanere segreta

Julian Assange, il fondatore di WikiLeaks, che nel 2010 ha pubblicato documenti segreti americani, è stato incriminato negli Stati Uniti. I procuratori hanno rivelato inavvertitamente, nell'ambito di un altro caso, l'esistenza dell'incriminazione considerata segreta, ha fatto sapere la stessa WikiLeaks. La natura esatta dei capi d'accusa non è nota. "Scoop: il dipartimento di Giustizia americano rivela 'accidentalmente' l'esistenza di capi d'accusa segreti (o di progetti di tali capi d'accusa) contro il direttore di WikiLeaks, Julian Assange, in quello che pare un errore di copia-incolla in un altro caso ugualmente presentato nel distretto est della Virginia", ha scritto l'organizzazione su Twitter.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata