Volo scomparso fra Indonesia e Singapore con 162 a bordo. Aereo australiano individua oggetti a mare

Surabaya (Indonesia), 29 dic. (LaPresse/AP) - Un aereo australiano impegnato nelle ricerche del volo AirAsia scomparso in volo tra l'Indonesia e Singapore ha individuato degli oggetti in mare. Lo ha riferito il comandante di base dell'aviazione di Giacarta Dwi Putranto, spiegando che l'aereo australiano ha visto rilevato oggetti sospetti vicino all'isola di Nangka, a circa 160 chilometri a sudovest di Pangkalan Bun, vicino a Kalimantan centrale, a circa 1.120 chilometri dal punto in cui l'aereo ha perso il contatto. "Tuttavia non possiamo essere sicuri che si tratti di parti dell'aereo AirAsia scomparso", ha detto Putranto. "Ci stiamo adesso dirigendo in quella direzione, dove il cielo è nuvoloso".

L'Airbus A320-200 trasportava 162 passeggeri e stava sorvolando il mar di Giava, dopo essere decollato dall'aeroporto di Surabaya diretto a Singapore. .


RICHIESTA DI CAMBIARE ROTTA PER MALTEMPO. AirAsia ha fatto sapere in una dichiarazione che l'aereo è scomparso lungo la rotta di volo programmata. Tuttavia, il pilota aveva richiesto una deviazione a causa del maltempo. Le comunicazioni si sono interrotte mentre il velivolo era ancora nell'area di pertinenza del Controllo di traffico aereo indonesiano. "Non facciamo alcuna supposizione su quanto sia accaduto, sappiamo solo di avere perso contatto", ha dichiarato ai giornalisti Djoko Murjatmodjo, direttore generale dei trasporti indonesiani. Ha precisato che l'ultimo contatto tra il pilota e l'autorità di controllo è avvenuta alle 6.13 locali, le 0.13 italiane. È successo, ha detto, "quando ha chiesto di evitare le nuvole virando a sinistra e salendo a 34mila piedi". Erano passati 42 minuti dal decollo e mancava circa un'ora all'arrivo previsto a Singapore. Nessun segnale di emergenza è arrivato dal volo, ha sottolineato Murjatmodjo.

AEREO SCOMPARSO TRA ISOLE DI SUMATRA E BORNEO. L'aereo AirAsia di cui si sono perse le tracce mentre era in volo tra l'Indonesia e Singapore sembra essere scomparso sul mar di Giava, tra la città di Tanjung Pandan sull'isola indonesiana di Belitung e quella di Pontianak sulla parte indonesiana dell'isola del Borneo, Kalimantan.


A BORDO ANCHE UN BRITANNICO. C'è anche un britannico tra le person ea bordo del volo AirAsia scomparso. La lista diffusa dalla compagnia elencava passeggeri e membri dell'equipaggio prevalentemente di nazionalità indonesiana e provenienti dalla Corea del Sud, Singapore, Malesia e Francia.

Tuttavia Trikora Raharjo, il direttore dell'aeroporto Juanda di Surabaya da cui è partito il volo QZ8501, ha fatto sapere che sull'aereo si trovava anche un britannico. Un portavoce del Foreign Office ha dichiarato: "Siamo stati informati dalle autorità locali che un cittadino britannico era a bordo. I suoi parenti sono stati informati, siamo pronti a fornire assistenza consolare".

FARNESINA VERIFICA LISTA PASSEGGERI. La Farnesina ha fatto ieri delle verifiche sull'elenco dei passeggeri a bordo del volo AirAsia scomparso mentre viaggiava dall'Indonesia verso Singapore. Secondo la lista delle persone sull'aereo, diffusa dalla compagnia, a bordo non ci sarebbero cittadini italiani. Per darne conferma, la Farnesina sta conducendo le verifiche necessarie, in cui sono coinvolte l'ambasciata italiana a Giacarta e l'Unità di crisi.

DISPERAZIONE DEI FAMILIARI IN AEROPORTO.
Le autorità indonesiane hanno allestito un centro di crisi nel Juanda International Airport di Surabaya, in Indonesia, da cui è partito il volo scomparso. Decine di familiari dei passeggeri aspettano notizie su cosa sia accaduto al Boeing A320-200 della compagnia low-cost, che trasportava 155 passeggeri, due piloti e cinque membri dell'equipaggio. Nella stanza in cui sono radunati si assiste a scene di disperazione, con persone che piangono e urlano, mentre altre appaiono disorientate e frastornate.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata