Virus cinese, casi su nave crociera Cina-Vietnam: caccia a 4mila passeggeri

Milano, 4 feb. (LaPresse) - Le autorità sanitarie cinesi stanno tentando di rintracciare migliaia di passeggeri che hanno viaggiato su una nave da crociera tra Cina e Vietnam, dopo che è stato confermato che quattro ospiti sono stati contagiati dal nuovo coronavirus e di altri due si teme l'infezione. Il South China Morning Post ha riportato che è stata diffusa un'allerta d'emergenza per chi era a bordo della nave World Dream, chiedendo alle persone di presentarsi alle autorità locali e ai centri sanitari. Sulla nave, partita da Guangzhou e diretta in Vietnam il 19 gennaio per poi tornare il 24 gennaio, viaggiavano circa 4mila passeggeri. Un medico di Guangzhou citato dalla testata cinese, che ha parlato in via anonima, ha detto di voler diffondere la notizia per il rischio che le migliaia di persone non in isolamento potrebbero comportare. "C'era un chiaro rischio di contagio da persona a persona, sulla nave", ha detto. Secondo le autorità, sulla nave si trovavano 108 abitanti della provincia di Hubei, di cui 28 da Wuhan, città epicentro dell'epidemia. Dream Cruises ha fatto sapere di essere in contatto con le autorità per collaborare.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata