Via il contingente italiano dall'Afghanistan? La Farnesina: "Non ne sappiamo niente"

Il ministero degli Esteri ha fatto sapere di non essere mai stato messo al corrente delle intenzioni della ministra della Difesa, Trenta di ritirare il nostro contingente

La ministra della Difesa Elisabetta Trenta intende ritirare il contingente italiano dall'Afghanistan, ma il ministero degli Esteri non sapeva nulla di questa sua intenzione. Questa mattina, la Farnesina ha fatto sapere di non essere mai stata messa al corrente delle intenzioni della ministra.

Trenta aveva detto che l'Italia "sta valutando di ritirare le sue truppe entro un anno". La sua dichiarazione aveva suscitato entusiasmo nel M5S. Immediato il plauso di Alessandro Di Battista:"In Afghanistan abbiamo perso uomini valorosi nonché sprecato più di 5 miliardi di euro dei cittadini italiani. Ho appena parlato con Luigi Di Maio complimentandomi per la decisione. Si tratta di un altro successo di questo governo. Faccio i miei complimenti anche al ministro della Difesa, Trenta. Sarà bellissimo vedere i nostri soldati far ritorno già nei prossimi mesi". Dubbi e prudenza, invece, da parte della Lega che ha parlato di "una valutazione della ministra" e non di una decisione..Critica pure Forza Italia.

La presa di posizione della ministra Trenta potrebbe anche collegarsi alle notizie che vengono dal confine tra Afghanistan e Pakistan (nella foto; ribadite da Washington) secondo le quali sarebbero a buon punto i negoziati di pace tra gli Stati Uniti e i talebani che rappresentano il maggiore fattore di destabilizzazione in Afghanistan e controllano parte del Paese. Un eventuale accordo potrebbe davvero portare a un ritiro di tutti i contingenti militari dall'Afghanistan. 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata