Vertice Ue, Italia blocca documento: prima l'ok anche su migranti
Stop dell'Italia alla prima parte del documento conclusivo del Consiglio europeo. Il governo italiano ha chiesto che ci fosse un assenso generale su tutti i punti del documento, in cui rientra anche la questione dei migranti che si affronterà stasera nella cena di lavoro. Una presa di posizione che ha fatto slittare la conferenza stampa conclusiva della prima sessione di lavoro, inizialmente prevista per le 19, e che dovevano tenere i presidenti del Consiglio Ue, Donald Tusk, e della Commissione, Jean Claude Juncker. Il punto stampa, che doveva concentrarsi sui temi della prima sessione, ovvero difesa e sicurezza, commercio, lavoro, crescita e innovazione, al momento non si è tenuto.