Venezuela, Trump firma nuove sanzioni Usa contro dittatura
Il provvedimento colpisce anche la compagnia petrolifera statale Pdvsa

Il presidente americano, Donald Trump, ha firmato un ordine esecutivo che impone "severe nuove sanzioni economiche nei confronti della dittatura in Venezuela". Lo ha annunciato la Casa Bianca. "La dittatura di Maduro continua a privare il popolo venezuelano di cibo e medicine, imprigiona l'opposizione democraticamente eletta, sopprime con violenza la libertà di espressione. La decisione del regime di creare una illegittima Assemblea costituente, e più di recente di far sì che l'organo usurpasse i poteri dell'Assemblea nazionale democraticamente eletta, rappresenta una rottura fondamentale nell'ordine costituzionale legittimo del Venezuela", si legge nella nota.

"Non staremo a guardare mentre il Venezuela si sgretola", prosegue il testo, dicendo che la misura "proibisce le operazioni con debito e capitale emessi dal governo del Venezuela e con la sua compagnia petrolifera statale. Vieta anche operazioni in certi bond esistenti di proprietà del settore pubblico venezuelano, così come pagamenti di dividendi".

Secondo l'ambasciatrice degli Stati Uniti alle Nazioni unite, Nikky Haley, le sanzioni contro il Venezuela sono un forte messaggio al presidente Nicolas Maduro del fatto che gli Usa non tollereranno una "dittatura" nel suo Paese. Le nuove sanzioni economiche a Caraca colpiscono anche la compagnia petrolifera statale Pdvsa.

La presidente dell'Assemblea nazionale costituente del Venezuela, Delcy Rodriguez, ha attribuito ai leader dell'opposizione le nuove sanzioni. "Hanno chiesto l'intervento del Paese, hanno chiesto sanzioni economiche e il loro padrone imperialista sta loro dando questo regalo, che è danneggiare il popolo del Venezuela", ha affermato. Mentre il ministro degli Esteri di Caracas, Jorge Arreaza, ha detto che gli Stati Uniti stanno tentando di causare una crisi umanitaria in Venezuela.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata