Venezuela, ex deputata incriminata per cospirazione omicidio Maduro

Caracas (Venezuela), 27 nov. (LaPresse/AP) - La ex deputata dell'opposizione venezuelana Maria Corina Machado è stata incriminata per un presunto complotto sostenuto dagli Usa in cui assassinare il presidente Nicolas Maduro. La procura ha ordinato che la politica compaia in tribunale il 3 dicembre per affrontare le accuse. Le autorità di Caracas nel maggio scorso fornirono alcune informazioni sul presunto complotto, durante violente proteste antigovernative. Parlarono di email cospiratorie tra Machado, altri noti esponenti dell'opposizione e funzionari del dipartimento di Stato, tra cui l'attuale ambasciatore americano in Colombia Kevin Whitaker. Avrebbero discusso di come finanziare e organizzare un complotto per destituire il governo socialista. A giugno furono emessi ordini di arresto per tre persone implicate, tutte residenti all'estero.

A Machado fu vietato di lasciare il Paese, poco prima dell'interrogatorio. Negò le accuse e parò su Twitter di un tentativo di zittire lei e altri dal tentare di spingere Maduro a dimettersi, nel corso della crisi economica che ha messo in difficoltà il Paese. Machado è una degli avversari più accaniti di Maduro ed è una figura controversa che divide anche l'opposizione. Dopo che a marzo andò a Washington per denunciare il governo di Maduro all'Organizzazione degli Stati americani fu privata del suo seggio all'Assemblea nazionale di Caracas, per presunto tradimento.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata