Venezuela, dopo 9 mesi salma ex presidente Pérez torna dagli Usa

Caracas (Venezuela), 5 ott. (LaPresse/AP) - La salma dell'ex presidente venezuelano Carlos Andrés Pérez è arrivata in Venezuela dopo nove mesi dalla morte mentre in esilio a Miami. Lo ha fatto sapere uno degli ex collaboratori di Pérez, Edgar Zambran. La moglie di Pérez, Blanca Rodriguez de Pérez, con cui l'ex presidente si era separato, ha a lungo insistito di avere il diritto di riportare il corpo del marito in Venezuela. La compagna dell'ex capo dello Stato venezuelano, Cecilia Matos, sosteneva invece che Pérez aveva più volte detto di non voler tornare in patria finché al potere rimaneva il suo nemico, Hugo Chavez. La disputa si è finalmente conclusa ad agosto scorso. Pérez, morto all'età di 88 anni a dicembre del 2010, ha guidato il Venezuela due volte, tra il 1974 e il 1979 e tra il 1989 e il 1993.

Il sindaco di Caracas Antonio Ledezma, amico di Pérez, ha accompagnato la salma sul volo partito da Atlanta, in Georgia. "È una missione gravosa - ha detto Ledezma alla Union Radio - recuperare un amico che ci ha abbandonato. Dobbiamo capire che l'amicizia non muore insieme alle persone che ci lasciano fisicamente". Decine di familiari, amici e politici hanno cantato l'inno nazionale del Venezuela mentre la bara veniva trasportata dall'aereoporto in un carro funebre che ha poi portato il corpo dell'ex presidente nella sede del partito Azione democratica. Circa 5mila persone hanno accolto l'arrivo del carro nel centro di Caracas. La figlia di Pérez, Carolina, ha espresso gratitudine per il sostegno ricevuto. L'ex presidente sarà sepolto domani dopo una messa funebre.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata